Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bere acqua in gravidanza e durante l’allattamento

Bere acqua in gravidanza e durante l'allattamento è essenziale, ecco perchè:

Federica Federico

di Federica Federico

29 Giugno 2013

Bere acqua in gravidanza  Nell’ambito dell’alimentazione durante la gravidanza e l’allattamento l’acqua ha un ruolo non secondario, essa va considerata come un bene prezioso!

L’acqua svolge sempre una funzione molto importante nelle dinamiche fisiologiche del nostro corpo, e l’apporto d’acqua diviene ancora più determinante quando la donna si fa culla della vita, cioè durante la dolce attesa.

L’acqua è essenziale nella dieta durante la gravidanza perché:

– Migliora l’interscambio e la rigenerazione cellulare;
– Purifica il sangue dalle tossine;
– Favorisce il funzionamento dell’intestino.

A partire dal terzo mese di gravidanza l’apporto di acqua nella dieta deve subire un aumento significativo: da quest’epoca gestazionale occorrono tra 1,5 e 2 litri di acqua al giorno.

L’apporto di liquidi al corpo può non venire solo dall’acqua, per mantenere intatto l’equilibrio dei liquidi nel corpo umano un grande aiuto viene dalla frutta e dalle verdure.

Qual è l’acqua più appropriato per la mamma in dolce attesa?

A questa domanda, che tra l’altro è comune tra le gestanti, si può rispondere che un’acqua ottimale per la donna incinta deve avere una mineralizzazione media (acqua mineralizzata).

Tuttavia ci si può comunemente fidare anche dell’acqua del rubinetto di casa, l’importante è che non sia troppo dura e che abbia un basso livello di nitrati.

L’acqua diviene indispensabile con l’aumentare delle temperature e una donna in attesa del suo bebè non dovrebbe mai uscire senza una scorta d’acqua; non dovrebbe farsi mancare un tè leggero, deteinato e poco zuccherato e dovrebbe mangiare molta frutta. Ottime le spremute e buonissimi anche i frullati, oltre che assai efficaci per combattere sete ed arsura.

Il fabbisogno d’acqua della neomamma non cala nel post parto se e quando è incorso l’allattamento.

Il latte materno è un liquido per la cui produzione il corpo necessita di acqua, l’acqua, in questo senso, aiuta a mantenere attiva la funzionalità del seno della donna che allatta.

Rispetto al consumo d’acqua in allattamento è importante però una nota che in molti trascurano: Bere acqua in gravidanza

si deve fare attenzione a non bere troppo durante i primi giorni dopo il parto, in quanto ciò potrebbe causare ostruzioni al seno.

Quindi bere eccessivamente prima della montata lattea non ne facilita il processo mentre un buon apporto di acqua è indispensabile dalla montata lattea in avanti per mantenere stabile e buona la produzione di latte materno.

Fonte: http://www.mibebeyyo.com/

Leggi anche

Seguici