Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sofia deglutisce, i miglioramenti della cura con le staminali

Cellule staminali: due nuovi video postati dai genitori di Sofia che mostrano i progressi della piccola

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

05 Luglio 2013

cellule staminaliMentre l’Italia, ma non solo, si interroga sul metodo Stamina e sulla validità delle cure effettuate con le cellule staminali, due genitori mostrano orgogliosi i progressi effettuati dalla loro bambina.

Parliamo di Caterina e Guido, rispettivamente madre e padre della piccola Sofia De Barros, che in queste ultime ore hanno voluto mostrare attraverso due video postati sul loro profilo facebook (inseriti in calce al nostro articolo -ndr) i miglioramenti effettuati dalla loro bambina: l’apertura delle mani e la deglutizione.

Con loro la logopedista Daniela Clemente che, durante il secondo video, sottolinea tali progressi affermando che nel mese di febbraio la bambina non effettuava alcuna attività, era “inesistente”.

sofia cellule staminaliCosì, dopo aver mostrato a maggio Sofia che riusciva a muovere gli arti superiori e inferiori, oggi i genitori ci consentono di assistere ad un’ulteriore prova di forza e voglia di vivere della loro piccola lottatrice, accompagnando i filmati con le seguenti parole scritte da papà Guido:

“Amici vecchi e nuovi, io e Caterina non siamo avvocati, non siamo dottori e non siamo politici… siamo “soltanto” i genitori di una bimba che ha bisogno di noi perché è un essere indifeso e come tutti sappiamo vessato da una patologia rara che al pari delle ahimè tante, altre malattie neurodegenerative non lascia scampo… Nessuna novità quindi amici, oltre a quello che già sapete tranne per il fatto che la nostra Sofia malgrado la sua condanna genetica, riesce a combattere una battaglia secondo i pareri di tutti i dottori, persa in partenza.. .portandosi a casa anche qualche bella soddisfazione, proprio lei che il giorno della diagnosi era già diventata passato, scarto pietoso correggibile da una diagnosi pre-natale che ci avrebbe dato, secondo i calcoli di una scienza ragioniera, una “sostituta Sofia” che avrebbe seppellito i suoi genitori come vuole la Legge di Natura (o di “Nature”!?)… e non vice versa…

sofia cellule staminaliEbbene amici, abbiamo voluto seguire i consiglio di guardare avanti e di pensare al futuro come volevano quei dottori… infatti Sofia riesce, dopo tutta la devastazione, l’annientamento di due anni di “malattia ufficiale” diagnosticata il 26 luglio 2011 a guardare avanti, rosicchiando poco per volta un po’ di quel terreno che le apparteneva, dove ci giocava e si rotolava fino al suo diciottesimo mese di vita… prima di quei maledetti sintomi…

Nella nostra famiglia cerchiamo di rispondere con i fatti ed è per questo che chiamo tutti gli interessati, amici e detrattori a seguirci e a vivere qualche minuto della nostra vita attraverso questi ultimi video che abbiamo deciso di postare per aggiornarvi sui progressi di Sofia…

Vi ricordo, qualsiasi sia la vostra opinione riguardo l’attualità delle cronache su tv e giornali, che la verità vera non conosce schieramenti pro o contro, brevetti, accuse o teorie, ma solo certezze… e tanto tanto amore.

Ecco a voi Sofia…”

Immagini da condividere e da diffondere affinché tutti possano gioire e commuoversi di fronte alla forza dimostrata da un’anima così fragile, una tale voglia di vivere capace di sovrastare il male che la stava annientando.

Forza Sofia!

Leggi anche

Seguici