Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Morso di medusa che fare

Rimedi efficaci per contrastare gli effetti delle punture di medusa

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

09 Luglio 2013

Tra le cose che possono rovinare una giornata di vacanza al mare, il fastidioso e per fortuna poco grave morso di medusa.

La medusa è un animale marino appartenente alla famiglia dei celenterati. La sua forma è spesso quella di un polipo rovesciato e la sua riproduzione alquanto tipica.

C’è inoltre da specificare che la medusa non morde, non può dirsi neanche che punge, ma tra le due la seconda definizione è più corretta.

La medusa utilizza i suoi tentacoli quando viene a contatto con qualcosa che, grazie a dei recettori, lanciano delle particolari cellule urticanti che provocano shock anafilattico.

Per fortuna le specie presenti nel mar Mediterraneo non sono pericolose, e dunque la puntura di medusa non è letale, ma soltanto un po’ tossica e molto fastidiosa.

La medusa “attacca” tramite i suoi lunghi tentacoli, dunque non è raro che ci si sente pungere anche se sembra di essere a distanza di sicurezza. La puntura di medusa è spesso dolorosa, e già questo potrebbe provocare un primo disagio: quando si viene punti, se il dolore impedisce il movimento, è meglio chiedere aiuto per uscire dall’acqua.

Tentare di eliminare subito eventuali filamenti di tentacoli rimasti sulla pelle e risciacquare la parte con acqua di mare.

Se si avvertono sintomi come reazione cutanea diffusa, difficoltà respiratorie, sudorazione, pallore e disorientamento è consigliabile andare in ospedale.

Per i primi interventi, evitate i rimedi della nonna come ammoniaca, alcool o pipì, che potrebbero addirittura peggiorare la situazione.

L’ideale per punture di meduse (e andrebbe bene anche per i morsi di zanzara) è applicare un gel astringente al cloruro di alluminio, per alleviare il dolore andrebbe bene anche un antistaminico, che diminuirebbe infiammazione e reazione dolorosa, anche se di solito l’azione di antistaminici inizia dopo circa trenta minuti dall’assunzione, e nel caso del morso di medusa, dopo trenta minuti il picco di dolore e bruciore è già terminato.

Leggi anche

Seguici