Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come proteggersi dai fulmini

Cosa fare e non fare per proteggersi dai fulmini

Gioela Saga

di Gioela Saga

13 Luglio 2013

fulmini

Ogni anno più di 16 milioni di
temporali e 3 miliardi di fulmini colpiscono il nostro pianeta. Circa due mila temporali sono in atto anche in questo momento nel mondo. I fenomeni temporaleschi sono sempre più frequenti e di maggiore intensità, è un dato di fatto, e la stagione più a rischio è proprio l’estate.

Solo in Italia i decessi per folgorazione sono 10-15 all’anno. Cadono annualmente un milione di fulmini, in media, 2 per km quadrato, colpendo la superficie terrestre circa 100 volte al secondo. Le aree più esposte sono la Pianura Padana, l’area del nord est e il Lazio.

Un fulmine è, in buona sostanza, un accumulo di elettricità come proteggersi dai fulminiche viene a crearsi durante un temporale, si crea quando le nuvole si scontrano e l’elettricità viaggia verso terra sotto forma di lampo e fulmine. L’aria circostante diventa estremamente calda e produce un’esplosione, il suono di questa esplosione è il tuono. Alcuni fulmini possono essere anche particolarmente scenografici ma possono sempre essere molto pericolosi. Il numero di persone vittime di un fulmine, circa mille all’anno, si potrebbe drasticamente ridurre seguendo alcune semplici regoleRicordiamole sempre ed insegnamole ai nostri figli, potrebbero salvar loro la vita:

  • Il miglior modo per stare al sicuro dai fulmini è ripararsi in un luogo chiuso, in un edificio, e chiudere le finestre.
  • Non aspettare che inizi a piovere, non è un buon metro di valutazione, la maggior parte degli incidenti avvengono prima che cominci o subito dopo!
fulmini

Come proteggersi dai fulmini in luogo aperto

 

In luogo aperto:

    • Se siete all’aria aperta e non avete un posto per ripararvi non dovreste stare in posti troppo esposti come un campo o un prato.

Allontanatevi dalla spiaggia, dalle rive di fiumi o laghi o piscine o peggio uscite immediatamente dall’acqua perché è un ottimo conduttore di elettricità. Anche gli ombrelloni della spiaggia e gli alberi delle barche attirano i fulmini.

  • Se siete in barca rimanete accovacciati ed evitate qualsiasi contatto con l’acqua, se la costa presenta pareti elevate e la navigazione lo permette, meglio andare sottocosta.
  • Non riparatevi sotto alberi soprattutto se alti e isolati, o strutture in ferro o appuntite perché potrebbero attirare i fulmini così come tettoie, piloni, cabine telefoniche. Un bosco fitto è meno pericoloso ma bisogna restare lontani di rami bassi e cercare rifugio possibilmente.
  • Cercate di non stare in piedi soprattutto a gambe divaricate ma rimanete accovacciati con i piedi e la testa tra le ginocchia, meglio se in un affossamento. I fulmini colpiscono principalmente le cose più “alte” che si trovano in giro e se siete in un posto aperto, in quel caso, potreste essere voi ad attirare il fulmine! I fulmini, infatti, cercano il modo più veloce di scaricarsi a terra attraverso oggetti alti ed appuntiti.    
  • Liberatevi da oggetti metallici.
  • Evitate di usare il cellulare.
  • Se trovate un rifugio chiudete tutte le aperture, state lontano dalle finestre, se fosse una grotta non rimanete sull’ingresso, non toccate le pareti.

 

fulmini

Come proteggersi dai fulmini in automobile

In automobile:

  • Se siete in auto, potete rimanervi ma chiudendo i finestrini, abbassando l’antenna e non toccando nulla di metallico possa essere collegato con l’esterno.
fulmini

Come proteggersi dai fulmini a casa

 

A casa: fulmini

  • Chiudere le finestre e staccare i dispositivi elettrici e le antenne.
  • Evitare di toccare radio, tv, antenne, telefono e computer, caloriferi, strutture metalliche.
  • Stare lontano dai caminetti anche se spenti.
  • Non fare il bagno ne’ la doccia, stare lontano da lavandini, tubi e acqua.

La corrente può provocare un arresto respiratorio o un arresto cardiaco e si deve intervenire rapidamente chiamando i soccorsi, il fattore tempo è determinante per salvare la vita. In altri casi i danni possono essere minori: perdita di conoscenza anche prolungata, amnesia, paralisi e bruciature nei punti in cui entra ed esce il fulmine o in presenza di oggetti metallici, danni alla vista o all’udito. Le persone colpite da fulmine non sono cariche elettricamente e dunque non si rischia nulla a prestare loro soccorso.

Leggi anche

Seguici