Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Morta a 16 anni, il pirata della strada si costituisce: ecco l’ assassino

Gli inquirenti erano ad un passo da lui, ma il colpevole dell'incidente in cui beatrice Papetti ha trovato la morte si è costituito ieri sera a Milano

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

17 Luglio 2013

Milano. Si è finalmente costituito alle autorità il pirata della strada che lo scorso 10 luglio aveva travolto e ucciso Beatrice Papetti, di 15 anni.

La ragazza era in bici sulla strada padana Superiore vicino Gorgonzola, suo paese di residenza, in compagnia del cugino di 18 anni.

Improvvisamente un’auto di colore blu che sfrecciava a tutta velocità la investe ed il conducente non si ferma a prestare soccorso. Il cugino rimane illeso, lei viene raggiunta dall’ambulanza sulla quale suo padre volontario era di servizio quella sera. Beatrice non ce la fa.

L’uomo si è poi costituito ieri in serata presso il comando provinciale dei carabinieri di Milano.

Si tratta di El Habib Gabardi, di origine marocchina, 39 anni.

Le indagini erano ad un passo da lui, ma l’uomo si è presentato spontaneamente accompagnato da un legale.

Il modello del suo furgone era stato individuato, un Peugeot ranch blu, il percorso dell’automobilista era già stato individuato grazie alle telecamere di sorveglianza sparse nella zona dell’incidente, gli agenti avevano già circoscritto i seicento proprietari dei furgoni simili a quello di Gabardi. Sempre grazie ad alcuni scatti delle telecamere del casello A4 di Cavenago- Cambiago si era potuto recuperare due lettere della targa.

Poi ieri, alle 22, a sette giorni dall’incidente, il colpevole si costituisce.

La famiglia di Bea è stata avvisata nella stessa serata di ieri.

Leggi anche

Seguici