Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Rimedi Naturali per Eritema da Pannolino

Rimedi naturali per prevenire e attenuare l'eritema da pannolino

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

12 Agosto 2013

La dermatite da pannolino è un disturbo frequente nel neonato, e spesso costituisce causa di apprensione nei neogenitori.

In effetti, proprio perché frequente, questo tipo di indisposizione non dovrebbe causare ansia, sebbene è sempre indicata una visita dal pediatra per stabilire l’importanza dell’infezione e scongiurare una eventuale ipotesi di malattia cutanea o sistemica più seria..

Si distinguono vari tipi di dermatite:

la dermatite irritativa,

la dermatite seborroica,

le infezioni da candida,

la psoriasi,

la dermatite da contatto.

La più comune è la semplice dermatite irritativa da pannolino, che insorge nella regione inguinale a carico delle parti convesse, spesso nel momento in cui il bimbo è in grado di mantenere la posizione seduta (in genere dopo il quinto mese), a causa proprio dello sfregamento più frequente con il pavimento.

Il ristagno delle urine e, quando il clima è più caldo come in estate, la sudorazione purtroppo favoriscono l’insorgenza di infezioni.

Come agire in caso da eritema da pannolino?

Innanzitutto bisogna sempre cercare di prevenire le irritazioni.

Esistono poi molti rimedi naturali da mettere in atto sia per evitare, che per attenuare eventuali infezioni o irritazioni dovute al contatto del pannolino con la pelle delicata del neonato, eccone alcuni:

–        Soprattutto in estate, lasciate che il bambino resti senza pannolino per più tempo possibile, così da far respirare la pelle

–        Cambiare spesso il pannolino in modo da evitare l’accumulo di urine all’interno

–        Lavare bene la pelle del bimbo con acqua tiepida e detergenti delicati a ph adatto ai lattanti

–        Per il bagno del neonato utilizzate del bicarbonato o dell’amido di riso (entrambe emollienti) sciolto in acqua

–        Non abusare di creme e oli a base di ossido di zinco, che sebbene efficaci, in quantità eccessive, o in composizioni non perfettamente purificate contenenti altri metalli, potrebbero divenire una barriera e non lasciare traspirare la pelle del neonato.

–        Evitate prodotti irritanti, come fragranze o lanolina.

–        Utilizzare un’emulsione fatta con 3 parti di acqua e una parte di olio di oliva sbattuti insieme. L’emulsione va applicata con un batuffolo di cotone alla pelle prima del cambio.

–        Altro rimedio è il burro di karitè, che si trova in quasi tutte le erboristerie, da applicare sulla pelle per attenuare il rossore.

–        La calendula può essere un buon sostituto del burro di karité

Leggi anche

Seguici