Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sudamina e Mare

Come prevenire la sudamina nei bambini durante le vacanze al mare

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

17 Agosto 2013

La sudamina è una irritazione della pelle che si caratterizza con delle eruzioni cutanee e con prurito fastidioso.

Sebbene non sia una patologia tiica dell’età infantile, durante la stagione estiva è molto comune nei bambini, a causa delle loro ghiandole sudoripare ancora non completamente formate.

La pelle del bambino diventa così ruvida, secca al tatto, a si formano una serie di piccolissimi puntini, con una parte centrale molto piccola e un alone rosso intorno.

La sudamina si estende principalmente nelle zone in cui la sudorazione è maggiore: cuoio capelluto, dietro le orecchie, tempie, collo, non rare anche eruzioni all’inguine e alle ascelle.

 

Come contrastare la sudamina

–        Non coprite il bambino colpito da sudamina: il caldo peggiorerebbe la situazione a causa della sudorazione. Evitate anche di tenrelo senza vestiti, scegliete piuttosto indumenti leggeri e in tessuti naturali come il lino o il cotone.

–        Cambiate spesso il piccolo così da eliminare possibii indumenti sudati e umidi a contatto con la pelle già irritata

–        Fate brevi bagnetti con acqua tiepida e detergete la pelle del bibo con una spugna per evitare ristagno di sudore.

–        Tamponate la pelle con un asciugamano e stendete una crema o un olio (quello di mandorle dolci è perfetto per questo tipo di irritazioni).

–        Evitate qualsiasi prodotto che contenga conservanti e fragranze.

–        Rinfrescate l’ambiente dove abitualmente sta il bimbo per ridurre al minimo la produzione di calore corporeo.

Se a seguito di questi espedienti la situazione non dovesse migliorare nell’arco di circa 4 giorni, è il caso di consultare un medico, il quale potrebbe consigliare l’assunzione di un antistaminico per arginare l’estensione della sudamina e alleviare il prurito.

Leggi anche

Seguici