Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Cellule staminali del liquido amniotico: come potrebbero curare le malattie dei bambini

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

23 Dicembre 2010

La ricerca sulle staminali procede in molte direzioni; evidenze scientifiche attestano che sono preziose non solo le staminali cordonali, ma anche le staminali contenute nel liquido amniotico, ovvero nella pancia della mamma durante la gravidanza.

La nostra esperta linguista ci propone uno studio sulle staminali tratte dal liquido amniotico pubblicato sul sito:  http://www.sciencedaily.com/releases/2010/11/101122093347.htm

CELLULE STAMINALI DAL LIQUIDO AMNIOTICO

Alcune  cellule riprogrammate di liquido amniotico possono generare tutti i tipi di cellule corporee. Grandi speranze poggiano sulle cellule staminali: un giorno, potranno essere utilizzate per curare molte malattie. Fino ad oggi, gli embrioni sono le fonti principali di tali cellule, ma ciò fa sorgere problemi etici. Gli scienziati al Max Planck Institute di Genetica Molecolare di Berlino hanno cercato di trasformare le cellule di liquido amniotico in cellule staminali pluripotenti.
Queste cellule di iPS ( cellule staminali pluripotenti indotte) originate dal liquido amniotico sono difficilmente distinguibili dalle cellule embrionali. Tuttavia “ricordano” la loro provenienza. La ricerca si trova nella rivista PLoS ONE online, pubblicata dalla Public Library of Science.

L’abilità speciale delle cellule embrionali staminali oggi può essere sfruttata in cellule multiple adulte ( come quelle dei capelli e della pelle). Ciò si effettua riprogrammando le cellule e mutandole in cellule staminali pluripotenti indotte (iPS). Queste allora possiedono le proprietà tipiche delle cellule embrionali staminali, ciò vuol dire che possono generare qualsiasi tipo di cellule del corpo umano (pluripotenzialità) e si possono moltiplicare all’infinito.

CELLULE STAMINALI DOTATE DI MEMORIA

Gli scienziati hanno dimostrato che le cellule iPS di liquido amniotico possono formare diversi tipi di cellule umane. Hanno anche scoperto che le cellule staminali pluripotenti indotte ricordano le cellule originali da cui sono state generate. Durante la riprogrammazione cellulare, vari geni che controllano lo sviluppo delle cellule staminali sono apparentemente in azione o restano inattivi. Ciò conferma altri risultati delle attuali ricerche, che dimostrano che le cellule iPS derivate da tessuti distinti sono propense a seguire il loro percorso di sviluppo predestinato sotto effetto di spontanea differenziazione.

Non sappiamo ancora se questa memoria del donatore avrà effetto sui possibili trattamenti medici o quale tipo di cellula somatica derivate dalle iPS sarà più adatta al trattamento” fa notare Katharina Wolfrum del Max Planck Institute per la Genetica Molecolare.
Le cellule del liquido amniotico hanno un gran numero  di vantaggi sugli altri tipi di cellule:
Per prima cosa, le cellule di liquido amniotico sono d’abitudine raccolte in analisi prenatali per permettere la pronta scoperta di diverse  malattie.  In molti casi, si ottengono più cellule di quante in realtà sono necessarie. In secondo luogo, il miscuglio del liquido amniotico contiene diversi tipi di cellule del feto, incluse quelle come le staminali. Siccome non sono molto vecchie, hanno poche mutazioni indotte dall’ambiente, che lo rendono più geneticamente stabili.
Ciò significa che è possibile riprogrammare queste cellule di liquido amniotico più velocemente e più facilmente di altri tipi di cellule rendendo le cellule iPS derivate dal liquido amniotico un complemento interessante delle cellule embrionali staminali” spiega James Adjoye del Max Planck Institute di Berlino.

Infine le cellule di liquido amniotico potrebbero essere estratte per la riprogrammazione cellulare prima della nascita di un bambino ed essere preparate per il loro uso apposito mentre la gravidanza è ancora in corso.
Ciò renderebbe  possibile verificare quali medicine funzionano per un bambino e se esse sono tollerate prima della nascita. Inoltre, in futuro, i neonati ammalati potrebbero essere curati con cellule del loro stesso organismo

Fonte: http://www.tuttasalute.net/1722/cellule-staminali-dal-liquido-amniotico-si-cureranno-molte-malattie.html

Leggi anche

Seguici