Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Parroco Dona 50 Euro per Ogni Bambino della Scuola

Decide di donare 50 euro per ogni bambino iscritto alla scuola, il generoso gesto di un parroco

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

12 Settembre 2013

 Crisi economica, femminicidi, rapine, guerre….

Diciamoci la verità, negli ultimi tempi guardare un telegiornale o sfogliare le pagine di cronaca di un quotidiano non ci mette proprio di buon umore.

Fatti di cronaca sconcertanti che ci devastano ulteriormente, che ci fanno esclamare: “Ma in che mondo viviamo? Dove andremo mai a finire?

Una società che sembra destinata ad inabissarsi, a regredire sempre di più nonostante si definisca evoluta e all’avanguardia.

Ed è proprio perché la speranza si affievolisce ogni giorno lasciando il posto allo sconcerto, una lettrice del portale “Bergamonews” ha deciso di rendere pubblico il generoso gesto compiuto da un parroco di un paese situato in provincia di Bergamo.

Secondo quanto scritto, il parroco, nonché direttore dell’istituto, prima del suo trasferimento in un’altra parrocchia, ha pensato di lasciare “a titolo personale” una cifra pari a € 50 (cinquanta) per ogni bambino iscritto presso la scuola.

Lo scopo, come si evince dalla lettera che vi riportiamo di seguito, era quello di donare un po’ di respiro ai genitori, la cui situazione economica spesso risulta precaria, ammortizzando di fatto la retta scolastica annuale.

Ecco quanto scritto dalla lettrice:

“Caro direttore,

oggi ho ricevuto una singolare, inaspettata, buona notizia. Una di quelle piccole, minuscole notizie che non trovano quasi mai spazio tra le pagine della cronaca italiana, nemmeno a sgomitare, ma che da sole, un pezzetto per volta, per la loro assoluta, incondizionata, gratuita concretezza sono quelle che potrebbero anche rimettere in piedi un Paese. Fosse solo per la limpidezza di ideale che portano e che rimotivano in chi le riceve. Sulla lettera che accompagnava la prima retta dell’asilo di mia figlia una discreta nota a margine, messa unicamente per spiegare alle famiglie la variazione della quota riportata:

<<il parroco e presidente, che ha lasciato l’incarico perché nominato in altra parrocchia, a titolo personale, ha versato alla scuola una quota di 50 euro per ogni bambino per ammortizzare la retta di tutto il prossimo anno scolastico>>.

La cifra per qualcuno potrebbe anche essere “simbolica”, ma fa la differenza per una giovane famiglia spremuta da ogni dove (non c’è bisogno di dirlo, per queste cattive notizie, invece, le parole si sprecano) che si sente ripetere come un mantra a destra e a sinistra: le famiglie e il lavoro al primo posto…

Sì, ma in quale galassia ai confini dell’universo, di grazia, dovrei trasferirmi per vederlo realmente attuato? A fronte di tutto il frastuono debilitante che producono lamenti, problemi e condanne, questi piccoli gesti, non certo simbolici, sono tanto silenziosi quanto efficaci e andrebbero raccontati, tutti, sempre, anche se sono più difficili da scovare. Se sapessi di trovarli nelle mie rassegne mattutine, anche solo in una piccola rubrica dedicata, avrei pure un buon motivo in più per continuare a rimboccarmi le maniche e per andare a comprare i giornali.

E tanti come me, ne sono sicura.

Maddalena”.

Leggi anche

Seguici