Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

24 Dicembre, questa notte arriva Babbo Natale con le sue renne

Daniela

di Mamma Daniela

24 Dicembre 2010

La notte del 24 Dicembre,Bnabbo Natale sorvolerà i nostri cieli con la sua slitta e le sue otto renne.

Ma le renne sono otto o nove?
In principio erano otto, ma nel 1939 nasce la moderna leggenda Americana della nona renna, dalla fantasia della catena di magazzini americani Montgomery Ward, quando la direzione decise di donare ai propri clienti una nuova favola per Natale. Nacque così Rudolph, la renna “dal naso rosso”, che emarginato dai suoi simili per colpa di questa sua diversità,viene invece accolto da Babbo Natale che del suo difetto fisico fece un pregio nelle lunghe notti di nebbia,perché grazie al suo nasone scintillante illuminò la strada, e Babbo Natale riuscì a consegnare i regali a tutti i bambini.

A dire la verità una leggenda nordica raccontava che la slitta, in origine fosse trainata da una sola renna, poi la versione è cambiata, e sono diventate otto.
Gli americani ne aggiunsero una nona, Rudolph appunto.
E così ogni anno,lei, assieme a Prancer, Vixen, Donner, Dixen, Dasher, Cupid, Dazzle, Comet, trainano la slitta di Babbo Natale, per esaudire i desideri di ogni bambino.
La storia della nona renna ebbe subito successo, e nel 1947 Johnny Marks scrisse la canzone “ Rudolph, the red-nosed reindeer” che ancora oggi è una delle canzoni natalizie più amate al mondo. In seguito, nel 1997 venne realizzato il film di animazione che tutti noi conosciamo.

Rudolph, the red-nosed reindeer
had a very shiny nose.
And if you ever saw him,
you would even say it glows.

All of the other reindeer
used to laugh and call him names.
They never let poor Rudolph
join in any reindeer games.

Then one foggy Christmas Eve
Santa came to say:
“Rudolph with your nose so bright,
won’t you guide my sleigh tonight?”

Then all the reindeer loved him
as they shouted out with glee,
Rudolph the red-nosed reindeer,
you’ll go down in history!

Versione in italiano

C’era nebbia,
e il povero Babbo Natale
disse:
“Le cose si mettono male
ma se troverò
il buon Rudolf aiuto avrò'”
Rudolph era un cerbiatto
con un naso buffo assai
Stava li grande e grosso
e non si spegneva mai
Lui con le altre renne
non poteva mai giocar,
era burlato sempre
per lo strano luccicar.
Ma quella notte Babbo Natal
Rudy poi chiamò,
con quel naso tale e qual
una stella lui creò.
E da quel dì i cerbiatti
Rudy pregan di giocar
ma lui ha il suo daffare
e il cielo deve illuminar.

Leggi anche

Seguici