Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Uso dei cellulari rischi per la salute dei bambini

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

26 Dicembre 2010

La nostra esperta linguista, la Dott.ssa Daniela Brancaccio ci riporta dal sito: http://www.sciencedaily.com/releases/2010/12/101206201242.htm i risultati di una ricerca sull’USO DEI CELLULARI PRIMA E DOPO LA NASCITA e eventuali connessi PROBLEMI COMPORTAMENTALI DEI BAMBINI

Le donne in gravidanza che usano regolarmente telefoni cellulari sono soggette ad avere figli con problemi comportamentali, in particolare se essi iniziano ad utilizzare telefoni cellulari presto . Questo è quanto risulterebbe da una ricerca pubblicata on line nel “Giornale di epidemiologia e salute comunitaria”.

I ricercatori basano le loro scoperte su più di 28.000 bambini di 7 anni e sulle loro madri che facevano parte di uno studio a campione effettuato in Danimarca (DNBC). Esso riguardava circa 100.000 donne incinta tra il 1996 e il 2002, con l’intenzione di monitorare a lungo termine la salute dei loro bambini. Le mamme hanno fornito informazioni dettagliate sul loro stile di vita, sui fattori alimentari e ambientali;  le donne hanno risposto a quattro interviste telefoniche effettuate durante e dopo la gravidanza. Quando i loro bambini hanno raggiunto l’età di 7 anni, esse sono state interrogate di nuovo su di loro e sulla salute dei loro piccoli, inclusi i loro comportamenti, indicati utilizzando un metodo di valutazione convalidato. Era anche chiesto loro di fornire dettagli sull’utilizzo del cellulare da parte dei figli.

I ricercatori avevano già studiato un gruppo di madri e i loro 13.000 bambini (del DNBC) e avevano trovato somiglianze tra i due gruppi.  Nel nuovo gruppo, più di un terzo (35%) dei bambini di 7 anni aveva utilizzato cellulari – paragonati al 30% del gruppo precedente. Circa 1 su 10 bambini del gruppo precedente avevano fatto uso di telefoni cellulari anche prima della nascita, indirettamente tramite le madri, lo stesso aveva fatto il 17% del nuovo gruppo.

In entrambi i gruppi, circa il 3% dei bambini presentava problemi da borderline e proporzioni simili erano classificate come completamente anormali.

I bambini che avevano utilizzato il cellulare prima e dopo la nascita in entrambi i gruppi erano del 50% più propensi ad avere problemi comportamentali – dopo aver tenuto conto di un’ampia gamma di fattori di influenza (il che vuol dire che l’uso del cellulare da solo non determina il problema comportamentale, ma tutt’al più determinerebbe una predisposizione, essendo, invece, i disturbi una conseguenza di una complessità di fattori). I bambini esposti all’uso di cellulari prima della nascita erano i più propensi del 40% a presentare problemi comportamentali, mentre quelli che non ne avevano fatto uso ma che li avevano utilizzati a partire dai 7 anni erano del 20% più propensi a mostrare un comportamento anormale.

Gli autori concludono:” Sebbene sia prematuro interpretare questi risultati come casuali, essi riguardano il fatto che un’esposizione precoce ai telefoni cellulari potrebbe portare un rischio che se reale, sarebbe una questione di salute pubblica dato l’uso diffuso di questa tecnologia

Leggi anche

Seguici