Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Un Asilo Così Non si era Mai Visto

In questo asilo i bambini fanno la coda per entrarci (e per uscirci)

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

21 Ottobre 2013

asilo

Il giardino d’infanzia “Die Katze” è stato progettato per essere il simbolo dell’amicizia franco-tedesca.

Costruito tra le regioni di Baden- Württemberg e l’Alsazia e voluto nel progetto “Europa senza frontiere” è l’opera dell’architetto Tomi Ungerer, artista di fama internazionale d’origine alsaziana e ambasciatore per l’infanzia.

Associato ad uno studio di architetti (d’Ayla-Suzan Yöndel) Ungerer ha realizzato questo asilo a forma del suo animale preferito: un gatto.

Animale intelligente, e consapevole di esserlo (come afferma lui stesso) l’artista è convinto che sia una struttura perfetta per i bambini.

Accovacciato come una sfinge, l’asilo gatto osserva le sue prede, e i bimbi-topi entrano nella sua bocca per entrare a scuola.

La lingua funge da ingresso, la gola è la hall della scuola. Le gambe sono spazi dedicati al gioco e il ventre contiene le classi, la mensa e le scale per accedere al piano superiore.

La testa del felino è la sala principale, illuminata dalle finestre poste sulle orecchie e sugli occhi.

Il tetto, ovvero il dorso del gatto, è ricoperto d’erba, proprio come un manto di animale e, per essere struttura a norma, i bambini possono evacuare fuori dalla scuola in caso di urgenza, scivolando dalla coda.

I bambini, scolari di questo luogo straordinario sono un centinaio, tutto è fatto per farli imparare divertendosi.

E forse un giorno, da grandi, ricorderanno con nostalgia, più felici di Pinocchio nella balena, di avere passato la loro infanzia dentro un gatto!

Leggi anche

Seguici