Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dieta Probiotica, Consigli Pratici

Come bilanciare il nostro ecosistema intestinale con una dieta a base di probiotici e cibi fermentati

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

24 Ottobre 2013

Se ci si sente affaticati o si hanno sintomi di malessere che non vanno via in alcun modo, è possibile che si soffra di infezioni sistemiche fungine, causate da uno sbilanciamento dell’ecosistema intestinale, che può essere causa di mal di testa, depressione, allergie alimentari e altri disordini dell’organismo, fino a quelli più gravi.

E’ così che il libro “The Body Ecology Diet” scritto dalla esperta di alimentazione Donna Gates apre.

L’invasore occulto, lo chiama la Gates nel libro, ovvero questi scompensi dovuti a cattive abitudini alimentari, che minano la salute di moltissime persone, migliaia delle quali hanno trovato beneficio con il metodo di “ecologia interna” descritto nel manuale.

Il libro rivela come resettare e mantenere questa ecologia interna del corpo, come eliminare o controllare sintomi che disturbano, e mostra passo dopo passo un migliore modo di alimentarsi in maniera semplice, facile ed economica.

Donna gates, autrice del libro “The Body Ecology Diet”

Il libro illustra sette principi universali per il benessere fisico, volto a creare un equilibrio digestivo e a pianificare pranzi con ricette sane e fatte con alimenti semplici.

La missione della scrittrice è cambiare il modo di mangiare.

Da oltre 25 anni è tra le più rispettate autorità in campo di salute, dieta e nutrizione, raggiungendo una reputazione mondiale come esperta in candida, disturbi autoimmuni, e obesità.

Ecco alcuni suggerimenti che dà il libro.

Troppo spesso la moderna alimentazione commette  alcuni errori:

  • Esclude  alimenti tradizionali come latte crudo o verdure fermentate.
  • Enfatizza cibi a basso costo prodotti in massa, che purtroppo in questo modo eliminano il processo di ammollo e germogliazione di cereali legumi e semi, una volta presenti nelle diete.
  • Utilizza tecniche di cottura troppo aggressive, che distruggono enzimi o batteri, ma anche nutrienti essenziali.

Così facendo il delicato equilibrio del nostro corpo costituito da microrganismi si deteriora a lungo andare. A causa di questi numerosi fattori, quali l’ambiente inquinato, lo stress, le diete da fast food, l’uso di farmaci, i microrganismi “sani” si indeboliscono a favore di quelli “ostili” ed ecco che il corpo soffre questi squilibri.

Ed ecco il comparire di allergie e infezioni come la candida, legata a disordini di digestione, che provoca eruzioni cutanee, costipazione e altri disturbi, che mai assoceremmo al cibo.

Per prevenire e curare questi tipi di infezioni ecco allora la necessità di ristabilire un equilibrio interno e rafforzare il nostro sistema immunitario partendo dalla flora intestinale, così che i microorganismi buoni prosperino e aiutino l’organismo a funzionare al meglio.

  • Come fare per ristabilire la flora intestinale?

Innanzitutto basare la propria dieta con un alimentazione a base di probiotici

Oggi gli alimenti contenenti probiotici, e i cibi fermentati sono molto più disponibili nei supermercati che una volta. Questi non danno solo aiuto alla digestione, ma rafforzano le difese immunitarie e aiutano a combattere le infezioni.

I “batteri amici” (da cui il nome pro-biotico: a favore della vita) sono essenziali per tutta una serie di funzioni: aiutano i globuli bianchi a combattere le infezioni, assistono alla digestione, proteggono le mucose intestinali.

I probiotici sono anche importante fonte di Vitamina B.

Altro passo da fare, è la diminuzione di farmaci assunti, principalmente gli antibiotici, da utilizzare solo se strettamente necessari

Per quel che riguarda i cibi fermentati, l’autrice introduce una nota storica alla sua opera: inizialmente la fermentazione dei cibi era usata per conservarli e avere la possibilità di consumare il cibo nei lunghi periodi.

Oggi, così come ieri,  i cibi fermentati aiutano la detossificazione dell’organismo e mitigano l’effetto dei metalli pesanti presenti nell’ambiente circostante.

L’autrice del libro sostiene dunque la reintroduzione dei cibi fermentati nell’alimentazione quotidiana, rispondendo con questo rivoluzionario metodo di “cura” alle maggiori deficienze dalla medicina, che ignora le cause primarie di molti sintomi.

La dieta consigliata nel libro è dunque sugar-free, gluten-free, e ricca in probiotici e cibi fermentati, per migliorare quello che lei stessa ha battezzato come ecosistema interno.

Ricordiamo inoltre che la Gates è stata la prima a introdurre nell’alimentazione mondiale la stevia, oggi conosciuta da tutti come dolcificante alternativo a zuccheri e saccarine.

I  suoi fans sono migliaia negli Stati Uniti,  i suoi consigli seguitissimi ed il suo libro un best seller da leggere assolutamente.

Leggi anche

Seguici