Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Befana: l’Epifania una festa non solo italiana

di Mamma Elisa

06 Gennaio 2011

Vi siete mai chieste  nel resto del mondo come si festeggia l’epifania?
E soprattutto i bambini come vivono questa giornata di festa?

Avendo la nonna materna francese ho la fortuna di conoscere da quando ero solo una bambina quello che accade nella maggior parte delle case francesi in questo giorno dell’epifania.

Come in Italia i protagonisti di questa magica giornata sono i bambini.
Vediamo un po’ cosa accade:

Oggi si mangia un dolce semplice,ma particolare chiamato “Gallette des rois”.
Semplice perché è composto da pasta sfoglia e un ripieno di crema alla mandorla,speciale perché al suo interno vi è posta una “fave”.
Vi siete chiesta cosa sia?
La fave oggi è rappresentata da un piccolo oggetto di ceramica in genere una piccolissima statuina,addirittura in questi ultimi anni la fave  rappresenta piccole miniature della walt disney o personaggi d’attualità, in passato invece era una semplice fava da qui l’origine del suo nome.

Quando arriva il momento del taglio del dolce, il bambino più piccolo deve andare sotto il tavolo.
Nella vera tradizione la torta prima di essere tagliata viene coperta da un pezzo di stoffa in modo tale che chi taglia quando con il coltello incontra la fava non riconosce il pezzo di dolce che la contiene e non bluffa, ma in realtà adesso nessuno fa così e infatti chissà perché la fetta di gallette con dentro la fave capita sempre al bambino più piccolo.

Una volta divisa in tot porzioni questo dipende dalle persone che sono sedute a tavola, si chiede al bambino che è sotto al tavolo a chi sono destinate le varie fette, l’ultima fetta è la sua.
Chi troverà la fave nella sua fetta di dolce diventerà re o regina per un giorno e indosserà una coroncina di cartone dorato.

Potete immaginare l’emozione dei bambini durante questo momento.
Io ricordo ancora quell’emozione,quando eravamo tutti a tavola non vedevo l’ora che arrivasse il momento del dolce e quando la fave capitava a me  ero felicissima e portavo con orgoglio la mia corona.
Oggi quest’emozione la faccio vivere a mio figlio è vedere l’espressione del suo volto nel momento in cui trova la fave è impagabile.

Leggi anche

Seguici