Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bambina di 8 Anni: è la più Piccola Vittima di Cancro al Polmone

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

11 Novembre 2013

bambini

Il triste primato per morte  di cancro ai polmoni causato dall’inquinamento spetta purtroppo ad una bambina cinese di 8 anni.

La notizia è stata riportata giusto qualche giorno fa da tutte le testate internazionali.

La bambina, la cui identità no è stata resa nota, è divenuta la più giovane paziente diagnosticata di tumore al polmone a causa di inquinamento atmosferico.

Si stima che la bambina abbia inalato copiose quantità di polveri sottili (specificamente il Pm 2,5, capace di penetrare in profondità nelle vie respiratorie) nella super industrializzata provincia dello Jiangsu, in Cina, lo ha affermato il dottor Feng Dongjie dello Jiangsu Cancer Hospital.

Queste particelle sono le component più tossiche dello smog cittadino, accusate di aumentare i casi di cancro in Cina.

Sembra infatti che nella sola capitale Pechino, dal 2001 al 2010 le morti per cancro al polmone siano aumentate del 56%, causa il boom di costruzioni nella città

I casi di tumore al polmone sono molto rari nei bambini, secondo l’American Cancer Society.

Ma nel Nordest della repubblica Cinese lo smog è aumentato a tal punto da modificare queste statistiche.

La visibilità in alcune zone arriva a diminuire fino a 10 metri, proprio a causa delle polveri sottili, e l’inquinamento atmosferico è 40 volte maggiore rispetto ai limiti fissati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Questo avrebbe spinto il sindaco di pechino Wang Anshun a promettere azioni restrittive sul traffico automobilistico, così da impedire l’accesso in città di oltre 180 mila vecchi veicoli, colpevoli di rilasciare gas tossici per le vie della capitale.

Nella speranza di non leggere più tali cronache in futuro.

Leggi anche

Seguici