Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dieta in gravidanza: Sono incinta quali alimenti mangiare?

Federica Federico

di Federica Federico

07 Gennaio 2011

Durante la gravidanza ed in previsione del concepimento l’alimentazione assume una notevole importanza.
Se sei incinta ricorda che mangiando nutri non solo te stessa ma anche il tuo bambino, quindi scegli per lui ciò che possa aiutarlo e che possa potenziare il suo sviluppo;
se intendi avere un bambino ricorda, invece, che devi preparare il tuo corpo alle fatiche della gestazione. È sempre bene accogliere un bimbo in un fisico in buona forma, ciò perché quando la donna è incinta diviene la culla del suo bambino ed è giusto che, sin da prima del concepimento, prepari un ambiente sano e resistente.

Ricorda che il tuo piccolo forma le sue strutture essenziali (sistema scheletrico, organi, sistema nervoso e cardiocircolatorio) nel primi sei mesi della gravidanza, l’ultimo trimestre segna il momento della crescita. A ciò aggiungi che il rapporto tra alimentazione e sviluppo del bambino nel ventre materno è oramai pacificamente riconosciuto dalla scienza.
Ti sarà subito chiaro che in gravidanza è indispensabile mangiare, nonché selezionare cibi sani e nutrienti.

Quindi la prima regola è mangiare e farlo con buon senso, scegliendo gli alimenti migliori.

Qualche “vecchio saggio” ti dirà che devi mangiare per due, non è del tutto vero, certamente mangiando nutri il tuo piccolo ma non è bene mangiare eccessivamente! Ciò che è assolutamente scorretto è privarsi del cibo o ridurlo , la gestazione non ammette diete!

Quali alimenti fanno bene al bambino?


  • La dieta migliore per il tuo piccolo e per te stessa deve essere varia, quindi diversifica i cibi cercando di mangiare tutto.

  • Frutta e verdura non devono mancare, i nutrizionisti consigliano di consumarne complessivamente (ovvero tra frutta e verdura) cinque porzioni al giorno. Le verdure verdi a foglie larghe sono ricche di ferro, vitamine, minerali e fibre.

  • Come le verdure verdi a foglia larga, anche la carne magra, la frutta secca e le noci contengono Ferro.


Perché il ferro è importante?
Il ferro è indispensabile per la produzione di emoglobina, una sua carenza causa anemia, quindi stanchezza e spossatezza (primi e più comuni sintomi).

  • Le verdure a foglia verde, come la zucca, il burro e le uova contengono anche la Colina. La Colina è un nutriente essenziale, essa coopera alla formazione delle strutture del sistema nervoso e nello specifico è capace di potenziare la trasmissione degli impulsi nervosi (in parole povere fortifica i neurotrasmettitori celebrali). Il consumo quotidiano dovrebbe essere pari a 425mg giornalieri, le uova ne contengono nel tuorlo 527mg ogni 100gr – un uovo è quindi una fonte essenziale di Colina.
  • Riguardo al consumo di uova in gravidanza,  sebbene sia consigliato un uovo alla settimana, vanno evitate le preparazioni a crudo o poco cotte e di conseguenza gli alimenti che le prevedono. Potete, però, affidarvi senza timore ai cibi industriali, sicuri e sottoposti a protocolli di confezionamento ed a controlli rigidi.

  • Il pesce dovrebbe essere consumato sino a due tre volte alla settimana.  Questo alimento è fonte di Iodio. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che lo iodio favorisce lo sviluppo celebrale del bambino, non a caso c’è chi consiglia anche l’uso di sale iodato in gravidanza. Evidenze scientifiche dimostrerebbero pure l’esistenza di un legame tra capacità auditiva del bambino ed apporto di iodio in gravidanza. Quindi mangiate tanto pesce! Rispetto al consumo di tale alimento il solo accorgimento è evitare i pesci assai grassi (per esempio tonno, salmone e maccarello).

Leggi anche

Seguici