Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Video del Gatto nel Microonde: è Caos nel Web

E’ davvero libertà questa? E’ davvero libertà un luogo senza regole?

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

12 Novembre 2013

 

GATTO NEL MICROONDE

Youtube è un canale dove si trova di tutto, dalle cose più interessanti a quelle più aberranti. That’s freedom baby.

E’ davvero libertà questa? E’ davvero libertà un luogo senza regole?

Mi limito a fare questa domanda dopo avere visto un ultimo video, pubblicato poco tempo fa su LiveLeaks e ripreso anche su Youtube.

La clip dura un minuto, un lunghissimo minuto nel quale un ragazzo libanese dal nome Hassan Hammoud costringe un gattino indifeso a entrare in un forno a microonde, e gira la manopola dell’accensione, mentre il suo “compare” Mohammad jallad, divertito riprende la scena.

Il gatto che tenta di scappare dal microonde

Jallad ride e commenta: “Ed ecco il criminale Hassan Hammoud imprigionare il gatto nel microonde e bruciarlo”.

I due tentano il rogo una seconda volta, ma a quanto pare il gatto sembra essere sopravvissuto, per quanto non si abbiano notizie del suo stato di salute.

Il video era stato anche pubblicato sulla pagina di Jallad, prima di essere rimosso per violazione delle regole del social.

Tanto è bastato a far riaccendere le polemiche, in uno stato che non ha alcuna legge in materia di protezione degli animali.

Un commento sulle pagine di LiveLeaks proviene anche da Afra Al Dhaheri, fondatrice di una associazione animalista ad Abu Dhabi e avvocato in difesa dei diritti degli animali:

“Sapete che i serial killer cominciano proprio torturando gli animali? Le leggi in difesa degli animali devono essere rinforzate. La gente pensa che queste cose siano divertenti, cosa sta accadendo al mondo?”

 

Noi di Vitadamamma pubblichiamo il video, nel quale si vede il gatto vivo dopo questo sciocco gioco orrendo del padrone, ma prendiamo le distanze dal contenuto dello stesso. La pubblicazione vale come monito … solo dopo aver visto la domanda, posta in capo all’articolo, assume reale senso: E’ davvero libertà questa? E’ davvero libertà un luogo senza regole?

Leggi anche

Seguici