Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

14 Mesi, un Brutto Taglio ad un Centimetro dall’Occhio: Colpa di Questo Giocattolo ‘Innocuo’

La piccola Elia voleva solo giocare a fare la principessa e invece....

Gioela Saga

di Gioela Saga

16 Novembre 2013

Non si ribadisce mai abbastanza il concetto che i giocattoli devono assolutamente essere sicuri, a prova di bambino!

Eppure, con la stessa inopportuna costanza, si verificano incidenti più o meno gravi che colpiscono bambini, colpevoli solo di aver utilizzato un presunto innocente giocattolo.

tazza delle principesse disney ferisce una bimba di 14 mesiQuesta volta è toccato alla piccola Elia, quattordici mesi, che stava organizzando, per gioco, una piccola festicciola con il suo fratellino Jack di due anni.

I due fingevano di prendere un te utilizzando delle tazze di plastica appartenenti ad un set delle principesse della Disney, giocavano allegramente e pacificamente.

Il set era stato regalato da una zia per la sorellina più grande ed era stato acquistato normalmente in un grande magazzino della catena Argo, in Inghilterra, di cui la donna era da tempo cliente.

Natalie, la mamma, è subito accorsa dopo aver sentito la piccola urlare e ha visto un orribile taglio sulla sua guancia, proprio ad un solo centimetro dall’occhio!

Il fratellino più grande doveva aver sbattuto contro Elia e il gioco, a sua volta, aveva toccato il viso della piccola provocando il lungo taglio. Natalie non poteva credere che un giocattolo così apparentemente innocuo avesse potuto fare questo ma, prendendo in mano il piccolo oggetto, si è subito resa conto che i bordi erano granulosi e taglienti come se la plastica non fosse stata adeguatamente rifinita.

bimba di 14 mesi ferita da un giocattolo

Si è subito presentata al negozio spiegando l’accaduto e tutti si sono mostrati sorpresi ma, essendo l’unica lamentela, si sono rifiutati di togliere il gioco dagli scaffali pur promettendole che l’avrebbero ricontattata.

bambina ferita da una tazza disneyNuovamente il direttore della catena, dopo alcuni giorni, ha ribadito che non si era verificato nessun altro incidente e dunque non poteva agire in altro modo.

Alla signora Natalie è stato dato un buono del valore di 15 sterline, poi alzato a 50, per “risarcirla” del disturbo. D’altro canto si sono affrettati a dire che il gioco non era adatto per i bambini sotto i tre anni.

E’ pure vero che spesso non è così facile suddividere i giochi quando ci sono fratelli di diverse età ma, soprattutto se il danno è imputabile alla manifattura del gioco, si sarebbe verificato anche con una bambina più grande. I bordi taglienti erano sia su quella tazza che sulle altre e tutti i piattini del set.

Inutile dire che Natalie non si è arresa facilmente e ha avviato una campagna personale, anche via social network, contro questo oggetto, nella paura che possa far male ad altri bambini e provocare danni anche peggiori.

Più di 80.000 persone hanno condiviso il suo avviso e molti sono i ringraziamenti, da parte delle mamme, per aver divulgato l’accaduto.

La catena Argo si è detta disponibile ad effettuare ulteriori controlli e ha contattato il fornitore ma gli oggetti “incriminati” rimangono tutt’ora sugli scaffali.

Elia Giugno ferita da una tazza giocattoloNel frattempo, la ferita della piccola Elia si è anche infettata e la piccola è dovuta ricorrere ad ulteriori cure. Natalie commenta tristemente:

“Poverina, voleva solo giocare ad essere una principessa con il suo set.”

Il MailOnLine, che ha riportato la notizia, ha contattato l’ufficio stampa della Disney ma gli addetti non hanno ancora rilasciato nessun commento.

Fonte: www.dailymail.com.uk

Leggi anche

Seguici