Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Mappe Concettuali: Cosa Sono e Come si Fanno

Come orientarsi con le mappe concettuali

di Diego Astarita

16 Novembre 2013

 mappe concettuali

 Sono strumenti efficaci per sintetizzare e memorizzare argomenti vari. Sono utilizzati dagli studenti più piccoli e da quelli un pò più grandi. Si tratta delle mappe concettuali, schemi sintetici che aiutano i nostri figli ad orientarsi tra la grande mole di informazioni relative alle materie oggetto di studio.

Sia che si tratti di scuole elementari, sia che si tratti di liceo, le mappe concettuali aiutano tantissimo.

Efficaci si, ma anche “pericolose” se si pensi all’ utilizzo negativo che se ne fa. Molte volte, infatti, gli studenti si limitano a memorizzare soltanto le informazioni generali e schematizzate, senza approfondire gli argomenti nè tantomeno impegnarsi a collegare i vari elementi della mappa.

 

COME FUNZIONA LA MAPPA

Ecco come funziona la mappa: partendo dal titolo, si diramano vari collegamenti, tutti aventi un nesso con la tematica generale.

Lo studente, dovrebbe quindi in primis approfondire separatamente i vari collegamenti ed in seguito, per memorizzare meglio il tutto, può fare uso della mappa.

Facciamo un esempio:

Se un alunno fosse alle prese con la poesia di Giuseppe Ungaretti, una ipotetica mappa concettuale potrebbe avere i seguenti collegamenti: PRIMA GUERRA MONDIALE, ERMETISMO,  TEMA DELLA GUERRA, MORTE, PRECARIETA’ DEL VIVERE, MONTALE E QUASIMODO. Questo perchè dall’ argomento principale, che è appunto la poesia di Ungaretti, mappa concettualeè impossibile non fare riferimento a tutto il resto che meglio spiega e specifica in cosa consista la poetica ungarettiana.

Un buon uso della mappa concettuale vorrebbe quindi che lo studente prima studi accuratamente vita ed opere del poeta ed in seguito schematizzi in maniera sintetica ma funzionale tutto ciò che ruota intorno alla vita ed alla poesia di Ungaretti.

Imparare a memoria i vari collegamenti senza averli prima affrontati non serve a nulla. Occorre quindi considerare la mappa un elemento di verifica finale e non semplice scorciatoia che si sostituisce allo studio vero e proprio. Soltanto così, la mappa concettuale può considerarsi strumento efficace per una perfetta memorizzazione dei contenuti.

Utilizzare correttamente la mappa concettuale permette di affrontare con più successo l’ Esame di Stato, che, come ben sappiamo prevede l’ utilizzo di tali grafici.

Leggi anche

Seguici