Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sciopero: 24 Ore di Disagi, Info Utili

Sciopero e Disagi per 24 ore: orari e modalità della protesta

Licia

di Mamma Licia

21 Novembre 2013

Sciopero: 24 Ore di Disagi, Info Utili La Confederazione Usi-Unione Sindacale Italiana ha proclamato uno sciopero generale nazionale per l’intera giornata di lunedì 25 novembre 2013. Alla mobilitazione hanno aderito anche i sindacati Slai-Cobas e Sisa – Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente.

Il 25 novembre, quindi, si fermeranno i dipendenti delle categorie pubbliche e private (escluso il settore aereo, l’Eav Napoli e l’Atac Roma), del settore pubblico e privato (Sciopero delle donne) e del MIUR – Ministero Istruzione Università e Ricerca (personale docente e ATA, a tempo indeterminato e determinato).

Nel corso dello sciopero saranno assicurati, dalle Amministrazioni pubbliche interessate, adeguati livelli di funzionamento dei servizi pubblici essenziali, mediante l’erogazione delle prestazioni indispensabili individuate dai contratti collettivi di lavoro.

Disagi nelle aule scolastiche dove il regolare svolgimento delle lezioni potrebbe non essere garantito.

Lo Sciopero delle donne, indetto da Slai-Cobas, riguarderà le lavoratrici di tutti i settori lavorativi privati, cooperativi e pubblici e si svolgerà in concomitanza con la Giornata mondiale contro la violenza di genere proclamata dall’Onu. Lo sciopero, che non prevede un’effettiva astensione dal lavoro, vuol essere un momento di riflessione collettiva, una manifestazione contro il femminicidio, contro ogni forma di violenza alle donne, contro il ricatto delle dimissioni in bianco, per ridare peso alla politica delle donne, per rivendicare la maternità come scelta, per l’affermazione del diritto della salute del corpo delle donne.

Sarà uno sciopero per chiedere alle istituzioni, ai mass media e alla società tutta di farsi carico “della quotidiana ed inesorabile furia omicida contro le donne che non accenna neanche per un giorno a fermarsi perché frutto di una cultura, violenta e sessista”.

Tutte le lavoratrici sono invitate a recarsi al lavoro con un abito, una sciarpa, un paio di calze, un fazzoletto o un altro accessorio rosso, il colore scelto per lo sciopero delle donne.

Qui trovate maggiori informazioni sullo Sciopero delle donne del 25 novembre 2013.

Leggi anche

Seguici