Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Marianne l’Artista di Strada più Piccola del Web che Spopola su YouTube (Video)

Un video su Youtube con padre e figlia: appassionato o sfruttatore?

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

26 Novembre 2013

artista di strada

E’ mai successo a voi mamme lavoratrici, di non sapere un giorno dove lasciare vostro figlio, perché la scuola era chiusa, la baby-sitter malata e la nonna a un torneo di burraco?

Che si fa in questi casi? Si porta il figlio con sé al lavoro!

Con buona pace dei capi burberi, e per la felicità dei colleghi più “leggeri”, che si faranno in quattro per far si che VOI lavoriate, mentre loro vi daranno una mano insostituibile a prendersi cura dei marmocchi.

Deve averlo pensato anche questo papà nel video.

Il filmato pubblicato su youtube, dura una quarantina di secondi, nei quali un artista di strada di nome Eduard Pazhik si esibisce nel centro di Cracovia, con la sua piccola figlioletta Marianne.

Il video ha già raggiunto oltre 1,5 milioni di visualizzazioni.

Non ci vogliono traduzioni per capire che Eduard è un cantante lirico (o aspirante tale) o un musicista, che ha trasmesso anche alla piccola questa sua passione.

E infatti padre e figlia, ripresi da un viandante che ha poi pubblicato l’esibizione, cominciano ad intonare un’aria dal titolo “Panis Angelicus” di Cesar Franck.

E mentre il papà si sforza in un falsetto degno della prima alla Scala di Milano, la piccola Marianne, dotata di evidente talento naturale, lo segue senza alcuno sforzo.

Il Solo finale è tutto di Marianne, mentre il papà si sforza di rimanere serio, visto l’impegno della piccola, talmente piccola che sta ancora nel passeggino.

L’applauso è generale,e anche in rete i commenti al video sonno tutti positivi. (500 commenti di lode alla piccola Marianne).

Una nota critica però è secondo me d’obbligo.

Voglio sperare che Eduard non sia uno di quei padri che approfitta della pietà altrui nel vedere una bimba imbacuccata cantare un’aria lirica, per far su qualche soldo.

Voglio credere che Eduard, come si evince anche dal suo profilo Facebook, sia solo un appassionato di musica che tenta di coltivare il talento della figlia, e non che vada per le strade a sfruttarla.

Voglio augurare a Marianne che un giorno possa cantare o suonare non in strada, ma davvero alla scala di Milano,o al Bolshoy,  così da essere certi che il padre, che l’ha iniziata alla musica da piccola e per strada, abbia fatto un buon mestiere di genitore.

Auguri a Eduard e Marianne.

 

Leggi anche

Seguici