Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Mamma Partorisce da Sola in Mezzo al Prato, Foto Choc

Ospedale rifiuta donna incinta, lei partorisce in mezzo al prato

Federica Federico

di Federica Federico

26 Novembre 2013

Mamma Partorisce da Sola in Mezzo al Prato, Foto Choc

Nelle foto che potete osservare all’interno di questo articolo è immortalata  una donna nell’atto di partorire.

Questa neo mamma ha generato il suo bambino su un prato, ha spinto, urlato e pianto completamente da sola dinnanzi al marito probabilmente affaticato e disperato alla ricerca di aiuto. Sì aiuto, perché  Irma Lopez Aurelio, 28 anni, questo il nome e l’età della giovane mamma, non aveva alcuna intenzione di partorire in natura o in solitudine!

Al contrario, sentendo l’approssimarsi del parto, avvertendo che le acque stavano per rompersi e accusando le prime contrazioni, la donna, accompagnata dal marito, si era recata in ospedale.

La gestante avrebbe raggiunto a piedi l’ospedale più vicino, situato a San Felipe Jalapa de Diaz, ovvero l’ospedale messicano di Oaxaca. Nel nosocomio però non ha ricevuto assistenza (o almeno non le è parso di riceverla) tant’è che è uscita dalla struttura ed in preda al dolore si è inginocchiata nel prato antistante all’ospedale ed ha partorito.

Le urla della donna hanno attirato l’attenzione dei passanti e le foto di questo parto all’aperto e senza assistenza alcuna sono finite sul giornale “La Razon”, rinomata pubblicazione messicana.

Mamma Partorisce da Sola in Mezzo al Prato, Foto Choc

Il fatto è avvenuto infatti in Messico, la donna è una cittadina messicana di origine Indiana, ed il parto ha avuto luogo nello scorso ottobre.

Le immagini girano insistentemente nel web. Vanno chiariti però due punti:

1 – il personale dell’ospedale si è subito prodigato per soccorrere la signora e il neonato (questo lo fanno sapere le autorità responsabili della gestione e della sicurezza ospedaliera nella struttura di Oaxaca);

2 – la donna non sarebbe stata rifiutata dall’ospedale ma si sarebbe allontanata per una mera incomprensione linguistica (questa giustificazione non vale comunque a ripagare la signora dello choc subito e potrebbe denotare una falla nell’accoglienza delle partorienti pronte all’evento nascita).

Quel che è certo è che all’arrivo in ospedale la donna era completamente dilatata e le acque si erano rotte.

Dopo la visita alla donna sarebbe stato chiesto di rimanere in attesa all’ingresso del nosocomio perché la struttura ospedaliera era satura e in carenza di personale a causa di uno sciopero.

Il dubbio resta uno e chiaro: cosa doveva attendere la donna se era praticamente pronta ad affrontare la fase dell’espulsione del bebè?

 

Sempre secondo i responsabili dell’ospedale la donna sarebbe uscita dalla struttura perché non avrebbe compreso “l’ordine di attendere”, la coppia infatti proviene dalla Sierra Mezateca, zona dove lo spagnolo è poco parlato. Ma stupisce comunque e sempre il fatto che una donna in procinto di partorire sia stata lasciata del tutto sola.

Leggi anche

Seguici