Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Difficoltà di apprendimento e problemi a scuola

di Dott.ssa Michela Del Prete

17 Gennaio 2011

Il rendimento scolastico di un bambino può mettere in luce eventuali problemi o difficoltà nello sviluppo psico-fisico. La lentezza, la fatica, il ripetersi costante dei medesimi errori possono indicare una situazione problematica?

Mamma Serena, oggi, manifesta la sua preoccupazione per il rendimento scolastico del suo bambino, si domanda, appunto, se certi comportamenti tenuti dal piccolo a scuola possano essere indici evidenti di un problema.

<< Cara dott.ssa , sono Serena mamma di Marco, un bimbo di 9 anni. Le scrivo perché Marco sta avendo dei problemi a scuola: le maestre mi dicono che è molto lento nella scrittura, durante i dettati resta sempre indietro commettendo molti errori di ortografia; per questo le maestre pensano che  sia dislessico.

Io le chiedo: è possibile che mio figlio sia dislessico anche se non ha problemi nella lettura ma solo nella scrittura? >>

Cara Serena, la mia risposta è No. La dislessia si caratterizza proprio come una difficoltà nella lettura. I bambini dislessici presentano una lettura alterata nei parametri di correttezza e rapidità.

Voglio però ricordarle che non esiste solo la dislessia. La dislessia insieme a: Discalculia (difficoltà di calcolo), Disortografia(difficoltà nella scrittura ortografica), Disgrafia(difficoltà nel tratto grafico) rientrano nei Disturbi Specifici Dell’Apprendimento(D.S.A).

Da quanto mi scrive,  le consiglio di prestare maggiore attenzione alle difficoltà ortografiche che presenta il piccolo Marco. Tale difficoltà devono essere prese in considerazione da uno specialista (Fononiatra/logopedista) che potrà, nel caso si ritenga opportuno, aiutare suo figlio a risolvere gli ostacoli specifici della scrittura mediante un ciclo di terapia logopedica, in modo che Marco possa vivere più serenamente le attività scolastiche.

Leggi anche

Seguici