Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La fascia porta bebè: Cangurotte il migliore modo per portare tuo figlio

di Mamma Silvia

18 Gennaio 2011

Non c’è nulla di più dolce e naturale che tenere il proprio bebè stretto a noi, cuore a cuore.

Evidenze scientifiche dimostrano che scegliendo “di portare il neonato fasciato intorno al corpo della madre” si garantisce al piccolo un sereno e graduale approccio al mondo, consentendogli di abituarsi alla vita extra uterina beneficiando ancora del contatto fisico con la mamma. Nelle pubblicazioni scientifiche chaimano questo dolcissimo modo di accudire il neonato: terapia o filosofia del portatore.

Come si può “fasciare il bambino intorno al corpo della mamma”?

Per aiutarci a sostenere il peso del piccolo ci sono le fasce porta bebè.
Che cosa sono e in che cosa si differenziano dal tradizionale marsupio?
La fascia è una semplice lunga striscia di tessuto, solitamente cotone, che mediante diverse tecniche di legatura consente di portare i bambini dalla nascita ai 3 anni o più. La fascia si adatta perfettamente alla forma del corpo grazie alla sua trama diagonale che permette di distribuire uniformemente il peso sulle spalle e sulla schiena, inoltre avvolge il bambino in modo ottimale, lo sostiene ma non stringe, è comoda e sicura.

L’uso della fascia porta bebè ha radici antichissime. È ed è stato un metodo naturale  attuato in moltissime culture del mondo; in certi contesti culturali il rapporto corporale mamma bambino viene favorito dalla fascia sino a quando il piccolo non abbia sviluppato piene capacità motorie. In effetti la fascia si presta al trasporto dei bambini sino ai tre anni; ed in questo senso è un valido aiuto fuori dalle pareti domestiche perché, tenendola sempre in borsa, ci consente di legare a noi il piccolo in poche mosse, avvantaggiandoci nei movimenti quando il pupo non vuole altro che le nostre braccia.

Oggi viene riscoperta e assai apprezzata, non a caso questo modo naturale di gestire il neonato e portare il bambino sta prendendo sempre più piede.
Da un punto di vista pratico il vantaggio è evidente: trasportare il bambino con la fascia consente di avere entrambe le mani libere e quindi di poter tenere il bebè in braccio assai più a lungo. Lo sanno bene quelle mamme che decidono di crescere il proprio bambino tenendolo stretto a sè per quanto più tempo possibile.

Considerando la crescita del bambino da un punto di vista relazionale ed emotivo: è stato dimostrato che questa pratica del “portare il bimbo legato al corpo”, detto anche  babywearing,  produce notevoli benefici sul bambino.
Dopo essere stato 9 mesi nel grembo materno il neonato trova conforto e sicurezza dal contatto con il corpo della madre.
Il bambino non verrà viziato perchè lo stare in braccio, stretto alla mamma è un bisogno primario del piccolo, che da questa vicinanza acquisisce fiducia e di conseguenza autonomia.
In particolare per i bambini prematuri viene consigliata la pratica della marsupioterapia, che consiste nel posizionare il bambino nudo, pelle a pelle, tra le braccia della mamma con l’orecchio sul suo cuore in modo da ritrovarne il battito.
I piccoli prematuri sottoposti a questa dolcissima terapia hanno presentato una maggiore capacità di termoregolazione, prolungamento dei periodi di sonno, stabilizzazione della frequenza cardiaca, miglioramento dei parametri respiratori e un più rapido incremento di peso.

Se avete deciso di diventare una “mamma canguro” e quindi di acquistare una fascia porta bebè ci sono alcune cose che dovete sapere:
la fascia porta bebè deve essere resistente, possibilmente in fibra naturale con rifiniture morbide. Insomma un dolce ma forte rifugio per il nostro bambino!

Un bell’esempio di queste fasce è rappresentato dalle Cangurotte. Queste bellissime fasce sono realizzate artigianalmente da Mamma Agnese e da altre 5 sarte.
Le fasce non vengono prodotte in serie ma a richiesta in modo da poter soddisfare le esigenze di tutte le mamme. Per la realizzazione delle fasce Cangurotte, vengono impiegati materiali di prima scelta, solitamente cotone naturale al 100%.

Le Cangurotte sono resistenti, comode per la mamma e per il bambino che ne verrà avvolto e sostenuto.

In particolare le fasce mei tai risultano assai apprezzabili, essendo una via di mezzo tra una fascia e un marsupio.
Il mei tai ha origini millenarie e arriva dalla cina. Si tratta di un rettangolo di tessuto cucito a delle fasce che vengono legate attorno al corpo con vai metodi che consentono di tenere il bambino davanti(pancia contro pancia), dietro (pancia contro schiena) e sul fianco (pancia contro fianco), e permette di trasportare agevolmente bambini dalla nascita fino a circa 20 kg, quindi oltre i 3 anni.
Il mei tai è più comodo dei marsupi moderni in quanto le fasce più larghe scaricano meglio il peso su tutta la schiena e l’assenza di ganci garantisce un comfort assoluto, inoltre rispetto a un marsupio è possibile usufruire della comodissima posizione bimbo sulla schiena.

Insomma, le fasce porta bebè Cangurotte permettono a mamma e bambino un pieno contatto e, in tutta sicurezza, favoriscono una crescita insieme dolce e ricca di coccole, del resto anche noi mamme abbiamo bisogno di essere coccolate dai nostri piccoli, vero?

Acquistate con fiducia la vostra fascia Cangurotte … il vostro bimbo ne beneficerà con voi.

Info e contatti:

CANGUROTTE SITO WEB

CANGUROTTE fansclub

Leggi anche

Seguici