Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come si fa a Diventare Tagesmutter, Nuovo Bando Comunale Napoli

Una valida alternativa alla baby sitter e al nido: la "Tagesmutter"

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

09 Gennaio 2014

Se pensate che vostro figlio sia troppo piccolo per andare a scuola, o il nido vicino casa non vi piace e non volete cercare una baby sitter che si prenda cura di lui quando andate al lavoro, l’alternativa potrebbe essere la tagesmutter.

La tagesmutter, che tradotto dal tedesco significa letteralmente “madre di giorno”, è una figura comune nel Nord Europa, che sta man mano prendendo piede anche in Italia.

Si tratta di una mamma che, attraverso strutture e conoscenze adeguate e riconosciute, decide di accogliere nella propria casa anche altri bambini, creando una sorta di kindergarten, o micro asilo presso la propria residenza.

Esiste per le tagesmutter, o le mamme che volessero diventare tali, una serie di norme da rispettare, che i comuni pian piano stanno sostenendo.

Tra questi il comune di Napoli, che ha realizzato il progetto “mamma accogliente”, volto a selezionare 100 mamme, 10 per ogni municipalità della città, che vogliano intraprendere questa attività.

Requisiti per aderire all’iniziativa sono:

    titolo di studio nel campo dell’infanzia

età superiore ai 25 anni

figli non più grandi di 16 anni

stanza per il riposo dei bambini e un bagno ad hoc per loro all’interno dell’abitazione dedicata al progetto

Il progetto prevede di ospitare un massimo di 5 bambini compresi i figli di un’ età che va da 0 a 3 anni.

Il pagamento del servizio è orario, e potrà avvenire tramite buoni lavoro Inps.

Il bando è pubblicato sul sito del comune di Napoli (clicca qui per il bando), la domanda potrà essere indirizzata al Servizio Giovani e Pari Opportunità del Comune e consegnata all’Ufficio Protocollo. Il termine ultimo per aderire all’iniziativa è il 20 gennaio.

Leggi anche

Seguici