Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dimesso dall’Ospedale per Mal di Pancia, a 7 Anni Muore d’Infarto

Il piccolo G. morto a soli 7 anni. La madre: "Voglio chiarezza"

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

14 Gennaio 2014

Dimesso dall'ospedale per mal di pancia, a 7 anni muore d'infarto

G. C., un bambino di soli 7 anni di Ostia, è morto all’ospedale Bambin Gesù dopo un primo ricovero all’ospedale Grassi di Ostia.

Il bimbo accusava forti dolori addominali, ragion per cui i genitori, preoccupati, hanno ricoverato domenica in serata il figlio.

T. M., la mamma, infermiera di Torvaianica ha affermato che il figlio aveva già accusato gli stessi dolori, ma più lievi, da sabato sera. Sabato stesso il bambino era stato portato al pronto soccorso, e i sanitari di turno lo avevano dimesso poco dopo diagnosticandogli una colica addominale, con una prognosi di tre giorni.

Purtroppo però le condizioni del piccolo G. si sono aggravate nella giornata di domenica, il mal di pancia anziché diminuire, aumentava col passare delle ore.

Di nuovo una corsa all’ospedale, racconta la mamma: «Domenica sera lo abbiamo riportato al pronto soccorso perché stava male , poco dopo è stato trasferito al Bambino Gesù, dove è deceduto per un arresto cardiocircolatorio».

G. è arrivato al Bambin Gesù ancora vigile intorno alle 20:00, ma le sue condizioni sono apparse subito gravi.

Dopo essere stato visitato gli è stato assegnato un codice rosso e trasferito nella sala emergenze. Subito dopo la situazione sfugge di mano: il bambino era in arresto cardiaco, alle 21,30 si decide il trasferimento all’ospedale pediatrico, ma già in ambulanza, assistito dall’anestesista e dal pediatra, G. è senza conoscenza.

All’arrivo all’ospedale pediatrico il bambino è stato sottoposto a dei tentativi di rianimazione, ma per lui non c’è stato niente da fare, e i medici hanno solo potuto constatare il decesso.

Tutte da chiarire ancora le dinamiche che hanno portato al decesso, ma già sabato dalle analisi risultava un eccesso di potassio, che avrebbe potuto causare l’infarto.

Dinamica contestata dall’ospedale Grassi, che sottolinea come i sanitari abbiano fatto “ Tutto il possibile per salvarlo, compreso il trasferimento in emergenza con il 118 e la presenza sull’ambulanza di due medici dell’ospedale per assisterlo durante il tragitto”.

La salma del bambino si trova ora all’obitorio del cimitero del Verano, per gli accertamenti del caso.

I genitori, colpiti da questa immane tragedia, hanno presentato denuncia ai carabinieri, supponendo negligenze da parte della struttura del Grassi, dove avevano visitato il bambino nella serata di sabato.

“G. stava bene, era pieno di vita e sorridente” sostiene la madre distrutta dal dolore.

L’inchiesta e le cartelle cliniche potranno forse spiegare l’accaduto.

Leggi anche

Seguici