Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Adolf Hitler la sua Morte un Falso Storico: è Morto a 95 Anni nel 1984 (Foto)

Adolf Hitler è morto a 95 Anni nel 1984 tra le braccia di una donna di colore

Federica Federico

di Federica Federico

26 Gennaio 2014

Adolf Hitler la sua Morte un Falso Storico

Nessun epoca storica è stata mai più sconcertante del nazifascismo e l’ingombro delle persecuzioni razziali resta a tutt’oggi un’inconcepibile crudeltà.

I libri di storia raccontano che Adolf Hitler morì suicida; con uno sparo rivolto contro se stesso chiuse la più scellerata epoca di persecuzione della storia del mondo.

Adolf Hitler morì sparandosi in un bunker di Berlino nel 1945 quando oramai la storia della seconda guerra mondiale era già scritta: la Germania aveva perso. Questo è il resoconto ultimo che fanno gli storici, il sunto dei testi scolastici e del sapere comune.

Ma la storia si è veramente conclusa così?

Simoni Renee Guerreiro Dias ha recentemente pubblicato un libro in cui ricostruisce l’intera vita del fuhrer,  il  libro, intitolato “Hitler in Brasile – la sua vita e la sua morte”, contraddice apertamente e totalmente la teoria comunemente accettata dagli storici contemporanei:

secondo Simoni Renee Guerreiro Dias  il suicidio di Hitler nel suo bunker di Berlino il 30 aprile 1945 sarebbe un falso storico e il fuhrer sarebbe morto a 95 anni in Brasile dopo avere intrecciato una lunga relazione amorosa con una donna di colore.

Ovviamente in Brasile Adolf Hitler avrebbe vissuto in incognito nella piccola città di Nossamorte Senhora do Livramento (Nostra Signora della Liberazione), a 30 km dalla capitale dello stato Cuiaba. E prima di arrivarvi sarebbe stato in Argentina e in Paraguay.

La donna a cui Adolf Hitler si sarebbe legato avrebbe un’identità piuttosto precisa, si chiamerebbe Cutinga. E secondo l’autrice del libro il loro rapporto sarebbe stato architettato per rendere più credibile la nuova identità dell’ex dittatore.

L’autrice del libro, Simoni Renee Guerreiro Dias, è un’insegnante di educazione artistica brasiliana, sarebbe giunta alle conclusioni esposte nel suo testo durante una ricerca post-universitaria compiuta per una tesi di laurea sul giornalismo. Questa tesi, appunto, l’avrebbe messa sulle tracce di Adolf Leipzig, l’uomo che la gente chiamava ‘il vecchio tedesco‘ e che appunto sarebbe stato Adolf Hitler.

La ricostruzione storica sarebbe avvalorata da una fotografia, questa:Adolf Hitler Non è Morto Berlino nel 1945 ma a 95 Anni nel 1984

Secondo l’autrice del libro da un esame computerizzato dell’immagine emergerebbe una inequivocabile compatibilità dei tratti dell’uomo con quelli di Adolf Hitler.

Nel medesimo libro sarebbe stata raccolta e minuziosamente esaminata la testimonianza di una suora polacca convinta di avere incontrato  Adolf Hitler in un ospedale di Cuiaba all’inizio degli anni ’80.
Il libro, e quindi tutta la tesi di Simoni Renee Guerreiro Dias, ha ricevuto numerose critiche. A questa ricostruzione si è apertamente opposto il Professore di Storia contemporanea e Politiche dell’Università Federale del Mato Grosso, Candido Rodrigues Moreira: secondo il professore la suddetta ricerca mancherebbe di rigore scientifico.

 Ed in realtà le prove addotte nel libro non consentono di affermare con certezza che Hitler non sia morto suicida a Berlino il 30 aprile 1945.

Una dimostrazione certa verrebbe solo dal test del Dna; il test secondo Simoni Renee Guerreiro Dias sarebbe fattibile tramite un presunto parente di Hitler che vive in Israele ma con la sola riesumazione dei resti di Adolf Leipzig.

Quella di Simoni Renee Guerreiro Dias  non è la sola tesi “complottista”.

Intanto va ricordato che molti furono i tedeschi che fuggirono in Brasile dopo la guerra, la storia ricorda l’Ss Adolf Eichmann e il medico nazista Josef Mengele.

Hitler poteva essere uno dei tedeschi fuggitivi?

Inoltre c’è anche stato chi ha sostenuto con convinzione che i frammenti di cranio trovati vicino al bunker berlinese non potessero essere di Hitler poiché il test del Dna li avrebbe apertamente attribuiti ad u soggetto di sesso femminile.

Rochus Misch, ex guardia del corpo di Adolf Hitler e ultima persona a vedere il fuhrer vivo, è morto lo scorso settembre a 96 anni. Quest’uomo ha sempre raccontato di aver visto il dittatore morto, lui lo avrebbe ritrovato senza vita dopo il suicidio.

Adolf Hitler Non è Morto Berlino nel 1945 ma a 95 Anni nel 1984

E’ possibile che Rochus Misch allora sia morto portando con sé uno dei più grandi segreti della storia?

Fonte: www.cbnfoz

Leggi anche

Seguici