Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come si fa il Nodo alla Cravatta: 5 Modi, Spiegazione Semplice

Tipica richiesta del marito? Ecco come fare il nodo alla cravatta

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

27 Gennaio 2014

nodo cravatta

Avete mai provato a fare il nodo alla cravatta, una sera che avevate voglia di un look androgino, o perché vostro marito vi ha sempre detto che a lui lo faceva sempre la mamma?

Il nodo della cravatta non è un semplice gesto: è un’arte, un rito.

E poi, quante di voi sanno quanti modi ci sono per annodare una cravatta al collo?

 Ecco qualche indicazione sui vari modi per fare il nodo alla cravatta:

 

  • Nodo semplice.

Il più classico per attorcigliare questo accessorio maschile. Il più semplice tra tutti, si adatta a tutti i colli e a tutte le cravatte, lunghe, sottili, larghe o spesse

  •  Nodo doppio

Simile nella procedura al nodo semplice, si differenzia dall’altro solo per il doppio passaggio della gamba attorno alla gambetta.

Anche questo è un passepartout per camicie e cravatte, tranne che per quelle eccessivamente spesse.

  •  Nodo piccolo

Simile al nodo classico, solo più “piccolo”. Da portare con camicie a collo lungo o aperto e con cravatte solitamente più larghe e spesse.

  •  Nodo di Windsor.

Deve il suo nome al Duca di Windsor, che usava portare la cravatta con questo particolare nodo.

A causa della sua grandezza deve essere utilizzato in occasioni importanti, con colli aperti.

Deve essere perfettamente al centro del collo e nascondere l’ultimo bottone della camicia

  •  Mezzo Windsor

Simile nel look al nodo di Windsor ma più semplice da realizzare e leggermente più casal del suo fratello maggiore.

Anche questo nodo va con camicie a collo aperto o con colli classici.

 

Ecco anche un video esplicativo

Leggi anche

Seguici