Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Cancro: il Pomodoro Viola Aiuta a Combatterlo

Pomodori viola: l'ogm diventa anticancro

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

31 Gennaio 2014

Un pomodoro viola come cura anticancro.

E’ quello che hanno scoperto gli scienziati del John Innes Centre di Norwich (GB), dove la professoressa Cathie Martin ha sviluppato questo OGM che potrebbe dare al mondo la tanto attesa cura per il male del secolo.

La dottoressa Martin con i suoi pomodori Ogm

Il team avrebbe modificato i pomodori con l’intento di dare al vegetale originariamente rosso gli stessi potenziali benefici dei mirtilli.

Il pigmento viola sarebbe dato dagli antociani, potenti antiossidanti già noti per i benefici sull’uomo.

E la prima spedizione di 1.200 litri di succo sono pronti per partire per il Canada, e essere utilizzati per la produzione di ketchup e salse per pizza.

“Con questi pomodori viola si possono assumere gli stessi componenti presenti nei mirtilli, ma in dosi maggiori, visto l’uso che si fa del pomodoro sulle nostre tavole” dice la Martin.

Il pigmento viola viene trasferito attraverso il gene della pianta bocca di leone, la modifica innesca un processo all’interno della pianta di pomodoro consentendo alle antocianine di svilupparsi

I pomodori sono esenti da qualsiasi rischio di contaminazione grazie alla assenza di semi al loro interno, e non veicolano in nessun modo materiale geneticamente modificato, dunque sicuri dal punto di vista della salute.

I risultati dei test hanno confermato che questi organismi apportano un notevole potere antinfiammatorio e rallentano lo sviluppo del cancro nei ratti.

Purtroppo però le leggi europee restrittive sugli OGM hanno incoraggiato, quasi costretto, la professoressa a guardare altrove per lo sviluppo del progetto, e il Canada è sembrato lo scenario ideale per l’attuazione di quest’ultimo.

La speranza della professoressa è quella di una maggiore sensibilizzazione dell’opinione pubblica riguardo agli Organismi geneticamente modificati:

“Bisogna guardare agli OGM come a qualcosa di cui beneficiare, e non ripudiarli completamente”

Al momento il succo di pomodoro viola potrebbe essere approvato per la vendita in Nord America a breve, e questo apre uno spiraglio di speranza per chi come la professoressa Martin si industria alla ricerca di cure e alimenti che possano apportare benefici alla salute umana.

Leggi anche

Seguici