Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il Barattolo della Fortuna che Porta Calma e Felicità

Questo barattolo potrebbe renderti molto felice

Federica Federico

di Federica Federico

26 Marzo 2014

barattolo

L’esperienza da genitore insegna che parlare con un bambino arrabbiato è inutile.

Se tuo figlio sta piangendo o in preda ad una crisi di rabbia è inutile provare a parlargli, non ti ascolterà e non smetterà di piangere sin quando non si sarà calmato.

La calma è la prima condizione necessaria per il dialogo, per l’ascolto e per la comprensione. In particolare essa è indispensabile affinché il bimbo recepisca e metabolizzi ciò che l’adulto intende fargli comprendere.

Ma come si fa a calmare un bambino alterato e nervoso?

Il Barattolo della Fortuna (che io ho realizzato con mia figlia e esplicitamente per mia figlia) è un oggetto “magico” capace di catalizzare l’attenzione del bambino grazie alla combinazione del movimento e del colore.

Ovviamente come ogni bene simbolico l’oggetto (senza nessun valore materiale oggettivo) diviene importante se caricato di una valenza emozionale.

Alla mia bambina ho proposto di costruire un Barattolo della Fortuna:
il barattolo della fortuna è un oggetto magico che si mette in opera seguendo una ricetta antica appartenente alla fatina delle stelle; ovviamente (appartenendo la ricetta alla fatina delle stelle) le stelline, le perline ed il diamante (di pura plastica) che hanno corredato l’opera sono giunti nella nostra cassetta della posta per magia e provengono da Stellandia, remota città di un remoto luogo nascosto nel cielo stellato.

Detto questo avrete compreso che nessuna educazione “pacifica”, impostata sulla fiaba come strumento di crescita, può esistere se non si adoperi positivamente la fantasia.

Una volta assemblato il barattolo esso diventerà il vostro strumento per ottenere la calma e l’attenzione del bambino:

  • quando il bimbo è nervoso provate a mostrargli il barattolo, giratelo dinnanzi ai suoi occhi e sotto il vostro vigile controllo (sopratutto se l’involucro è di vetro) incitate il bambino ad osservare come sono “dolci e calme” le stelle che si muovono nell’acqua;
  • se il bimbo non vuole andare a ninna prendete il barattolo e con una formuletta magica chiedete alla fatina delle stelle di portare un bel sogno al vostro bambino;
  • quando il piccolo non vuole andare a scuola chiedete alle stelle di portare una buona fortuna allo scolaretto o alla scolaretta in erba.

Il barattolo in sé altro non è che un miscuglio di fantasie ma le stelle che si muovono nell’acqua possono divenire catartiche.

La nostra formuletta magica recita:

<<Stella stellina che da me venisti grazie alla tua fatina porta la calma tua dolce nel mio cuore, un po’ di fortuna e tanto amore>>.

Per costruire il barattolo vi occorre:


– Una letterina della farita delle stelle carica di lustrini (i lustrini non devono essere solo leggeri, aggiungete qualche brillantino più pesante che facendo rumore evocherà un suono simile a quello del mare o delle acque di un ruscello);
– un barattolo (il mio è di vetro, il suono nel vetro risulta migliore ma per ragioni o di sicurezza mi sento di consigliare l’uso della plastica, va bene anche un vecchio biberon con l’ausilio del suo tappo);
– colorante alimentare da sciogliere nell’acqua.

Vi basterà colorare l’acqua con il colorante alimentare e immergervi i lustrini, chiudere saldamente il tappo e trovare un bel fiocco.

Vi consiglio di coinvolgere il bambino nella preparazione del barattolo perché costruendolo e seguendo la novella della farita delle stelle (che ogni mamma è libera di ritagliare a suo modo sul bambino) il piccolo caricherà l’oggetto di significati e di aspettative positive.

il resto è pura fantasia messa a disposizione del bambino e di una sua crescita dolce.

Leggi anche

Seguici