Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Box per Bambini: Pro e Contro

Box: si o no?

di Eisabeth Currò

10 Aprile 2014

 

Box per Bambini

Il box è stato ideato per i bimbi piccoli, per soddisfare le esigenze dei genitori e renderli meno indaffarati nella quotidianità.

Come tutte le cose, anche per il box ci sono i lati positivi e quelli negativi; vediamo in dettaglio l’utilizzo del box.

Per il neonato è comunque una piacevole scoperta, avrà a che fare con nuove sensazioni soprattutto tattili e/o visive in quanto il box, in genere, è colorato, riporta divertenti disegni e realizzato con diversi materiali.

Dentro il box è possibile introdurre vari giochi, magari i suoi preferiti, così che il piccolo possa passare del tempo in libertà mentre la mamma svolge le comuni attività casalinghe.

C’è da dire che il box però è una sorta di recinto dove il bimbo viene”rinchiuso”, privato della possibilità di esplorare altri posti.

NON deve essere utilizzato come un parcheggio dove lasciare il bambino per un lungo periodo, senza MAI dargli l’opportunità di aggirarsi per la casa, esplorandola senza limiti né barriere.

Per i bambini non c’è cosa più bella del gattonare, un “metodo” che per il neonato diventa costruttivo e basilare, un’importante esperienza psicomotoria.

Box per Bambini Come tutto le cose, è giusto utilizzare il box in maniera consona e consapevole, per brevi periodi, così da non diventare restrittivo.

Ovviamente deve essere adeguato alle esigenze del bimbo, quindi realizzato con materiali ottimali e sicuri che possano dare confort e sicurezza, privo di spigoli e soprattutto con un pavimento imbottito.

Inoltre la rete che delimita il box deve consentire una buona visuale su tutti e quattro i lati ma non deve essere troppo larga per evitare incidenti.

Non da meno anche la stabilità del box in sé, non deve traballare o inclinarsi, per la sicurezza e l’incolumità del neonato.

Prima di acquistarlo quindi è utile controllare che sia stato fatto con materiali certificati, atossici e lavabili.

E’ consigliabile non introdurre il piccolo prima degli otto mesi e comunque per brevi periodi, facendone un utilizzo consapevole.

In commercio ne esistono molteplici tipi di diverse marche, dovrete solo sbizzarrirvi a sceglierlo!

Leggi anche

Seguici