Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Mestruazioni: il ciclo mestruale dal menarca alla menopausa

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

21 Febbraio 2011

COS’E’ LA MESTRUAZIONE?

Si definisce mestruazione la perdita di sangue mensile della donna. Quando ciò si verifica, il corpo si libera del rivestimento dell’utero. Il sangue fluisce dall’utero attraverso la piccola apertura della cervice uterina e fuoriesce dal corpo attraverso la vagina. La maggior parte dei cicli mestruali hanno una durata che va dai 3 ai 5 giorni.

COS’E’ IL CICLO MESTRUALE?

Quando le mestruazioni si verificano regolarmente, ciò si definisce ciclo mestruale. Avere un regolare ciclo mestruale è segno che parti importanti del  corpo funzionano correttamente. Il ciclo mestruale fornisce determinanti sostanze chimiche al corpo, chiamate ormoni, che servono per la salute. Prepara anche il corpo per la gravidanza ogni mese. Un ciclo si conta dal primo giorno di sanguinamento al primo del successivo. La durata media del ciclo mestruale è di 28 giorni. In ogni caso essi possono variare dai 21 ai 35 giorni nelle donne adulte e dai 21 ai 45 giorni nelle adolescenti.  L’aumento e la diminuzione dei livelli di ormoni durante il corso del mese controllano il ciclo mestruale.

COSA ACCADE DURANTE IL CICLO MESTRUALE?

Nella prima metà del ciclo, il livello di estrogeni ( gli ormoni femminili) inizia ad innalzarsi. Gli estrogeni svolgono un ruolo importante nel mantenere il corpo in salute, specialmente aiutandolo a fortificare le ossa e a mantenerle tali durante la vecchiaia. Gli estrogeni fanno anche crescere e ispessiscono la parete dell’utero. Tale parete è il luogo che fornirà nutrimento all’embrione se si verifica una gravidanza. Mentre la parete dell’utero cresce, un ovulo o uovo in una delle due ovaie inizia a maturare. Il 14 giorno circa di un ciclo della durata media di 28 giorni, l’ovulo lascia l’ovaia. Tale fenomeno si chiama ovulazione.

Dopo che l’ovulo ha lasciato l’ovaia, attraversa le tube di Falloppio che lo conducono verso l’utero. I livelli ormonali crescono e aiutano la preparazione della parete dell’utero per la gravidanza. Per una donna è più facile rimanere incinta tra i tre giorni prima fino al giorno stesso dell’ovulazione. Ma tenete presente che le donne che hanno cicli più brevi o più lunghi della media possono ovulare prima o dopo il quattordicesimo giorno.

Una donna resta incinta se l’ovulo viene fecondato da uno spermatozoo maschile e si attacca in tal caso alla parete uterina. Se l’ovulo non viene fecondato, esso si rompe. Poi, il livello ormonale scende e la parete ispessita dell’utero si perde tramite il ciclo mestruale.

CICLO MESTRUALE E FERTILITA’

Il periodo del ciclo mestruale in cui la donna è potenzialmente più fertile dipende dalla durata di vita degli spermatozoi così come da quella dell’ovulo. Mentre un ovulo sopravvive per circa  24 ore, gli spermatozoi maschili possono sopravvivere nel corpo della donna fino a cinque giorni e arrivano ai sette in certi casi. Sebbene il numero totale di giorni del ciclo femminile può variare, l’ovulazione normalmente si verifica 14-16 giorni prima della comparsa della successiva mestruazione.  Per le donne che hanno cicli regolari di 26-32 giorni, il concepimento si verifica probabilmente tra l’ottavo ed il diciannovesimo giorno del ciclo mestruale.

E’ più difficile predire l’ovulazione nelle donne che hanno cicli irregolari e perciò alcune donne possono restare incinta in qualsiasi momento del ciclo. Nelle donne con cicli regolari, conoscere il periodo probabile dell’ovulazione può aiutare a progettare o evitare una gravidanza. Il ventottesimo giorno il ciclo si verifica solo nel 12 % delle donne

COME FUNZIONA UN TIPICO CICLO MESTRUALE?

Durante il ciclo si eliminano il rivestimento uterino e il sangue attraverso la vagina. Il ciclo può non avere la stessa durata ogni mese. Può anche essere diverso dai cicli delle altre donne. Essi possono essere cicli leggeri, medi o pesanti in termini di intensità della perdite di sangue. Ciò prende il nome di flusso mestruale. La lunghezza del ciclo varia. Per lo più dai 3 ai 5 giorni, ma anche dai 2 ai 7 è nella norma.

Per i primi anni dopo l’inizio della mestruazione, sono comuni cicli più lunghi. Il ciclo di una donna tende ad accorciarsi e diventare più regolare con l’età. Per la maggior parte del tempo, i cicli dureranno dai 21 ai 35 giorni.

CHE TIPO DI PROBLEMI POSSONO AVERE LE DONNE CON IL LORO CICLO?

Le donne possono avere un’ampia gamma di problemi con i loro cicli inclusi dolori, forte sanguinamento e cicli che saltano.

Relativamente ai cicli mancati, si parla di Amenorrea nei casi di mancanza di ciclo mestruale nelle:

– Giovani donne che non hanno ancora avuto la prima mestruazione ( menarca) all’età di 15 anni.

– Donne e ragazze che non hanno il ciclo da almeno 90 giorni, anche se hanno avuto da poco il menarca.

Le cause della amenorrea possono essere:

  • Gravidanza
  • Allattamento
  • Eccessiva perdita di peso
  • Disturbi alimentari
  • Esercizio fisico eccessivo
  • Stress
  • Seri problemi medici

In alcuni casi l’assenza di ciclo mestruale significa che le ovaie hanno smesso di produrre la quantità normale di estrogeni. In mancanza di tali ormoni si possono avere importanti effetti su tutta la salute. I problemi ormonali, come quelli causati dalla sindrome da ovaio policistico o problemi più seri agli organi riproduttivi sono inclusi. E’ importante parlare con un medico se si hanno tali problemi

Il termine medico Dismenorrea indicca i cicli dolorosi con forti  crampi. I dolori mestruali nelle adolescenti sono causati dall’eccesso di una sostanza chimica chiamata prostaglandina. La maggior parte delle adolescenti con dismenorrea non ha seri problemi, anche se i dolori possono essere intensi. Nelle donne più adulte, il dolore eccessivo va monitorato, alle volte potrebbe essere causato da malattie o condizioni come fibromi uterini o endometriosi.

Per alcune donne utilizzare una borsa di acqua calda o fare un bagno caldo aiuta ad alleviare tali dolori. Alcuni farmaci da banco possono alleviarne i sintomi. Essi includono:

  • Ibuprofene
  • Ketoprofene
  • Naprossene

Se tali medicine non alleviano i dolori a tal punto che essi interferiscono con lo svolgimento della vita quotidiana, è opportuno consultare un medico.

Sono perdite ematiche anomale le perdite vaginali che non costituiscono ciclo mestruale. Esse includono:

  • Perdite tra un ciclo e l’altro
  • Perdite dopo rapporti sessuali
  • Perdite in qualsiasi periodo del ciclo
  • Sanguinamento più forte o più duraturo del normale durante il ciclo

Un sanguinamento anormale può avere molte cause. Alcune non sono gravi e sono facili da curare. Altre possono essere più serie, ovviamente le cure per tale disturbo dipendono dalle cause.

Sia nelle adolescenti che nelle donne che si avvicinano alla menopausa, i cambiamenti ormonali che si verificano nel loro corpo possono causare lunghi periodi di cicli irregolari. Anche se la causa è il cambiamento ormonale, si possono trovare ugualmente delle cure. Dovete tenere a mente che tali cambiamenti possono generare problemi di salute se non trattati con le dovute attenzioni da uno specialista, quindi sottoponetevi sempre ai controlli ginecologici.

QUANDO DI SOLITO UNA RAGAZZA HA LA SUA PRIMA MESTRUAZIONE?

Negli Stati Uniti, l’età media in cui una ragazza ha il suo primo ciclo mestruale è 12 anni.

Questo non vuol dire che tutte le ragazze lo hanno alla stessa età. Una ragazza può avere il menarca in ogni momento a partire dagli 8 fino ai 15 anni. Per la maggior parte del tempo, il ciclo si manifesta circa due anni dopo che inizia a svilupparsi il seno. Se una ragazza non ha il menarca entro i 15 anni, o se sono passati più di 2 o 3 anni dall’inizio dello sviluppo del seno, dovrebbe consultare un medico.

PER QUANTO TEMPO UNA DONNA HA IL CICLO?

Di solito le donne hanno il ciclo fino alla menopausa. La menopausa si verifica tra i 45 e i 55 anni, di solito in media intorno ai 50 anni. La menopausa significa che una donna non ha più l’ovulazione ( produzione di ovuli) né il ciclo e non  può restare incinta. Così come la prima mestruazione, la menopausa varia da donna a donna e questi cambiamenti possono realizzarsi in diversi anni.

Il momento in cui il corpo inizia ad avvicinarsi alla menopausa si chiama transizione manopausale. Essa può durare dai 2 agli 8 anni. Alcune donne hanno una menopausa precoce per via di interventi o altre cure mediche, malattie o per altri motivi. Se non avete il ciclo da 90 giorni, consultate un medico. Egli controllerà se si tratta di gravidanza, menopausa precoce o altri problemi di salute che possono causare irregolarità o interruzioni del ciclo.

QUANDO E’ NECESSARIO CONSULTARE UN MEDICO?

Bisogna consultare un medico riguardo ai problemi del ciclo se:

  • Non si è ancora manifestato il ciclo all’età di 15 anni
  • Non si è ancora manifestato il ciclo entro tre anni da quando è iniziata la crescita del seno o se esso all’età di 13 anni non ha ancora manifestato segni di sviluppo
  • Il ciclo si interrompe improvvisamente per più di 90 giorni
  • I cicli sono diventati molto irregolari anche se prima non lo erano mai stati.
  • Il ciclo dura meno di 21 giorni o più di 35 giorni
  • Le perdite di sangue durano più di una settimana
  • Sanguinate più del normale e cambiate più di un assorbente ogni ora
  • Avete forti dolori durante il ciclo
  • Improvvisamente contraete febbre o state male dopo aver utilizzato un assorbente interno.

Fonte: http://www.womenshealth.gov/faq/menstruation.cfm#a

Leggi anche

Seguici