Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Scambio di Bambini nelle Pance delle Mamme: è Psicosi Embrioni

Lo scambio di embrioni, è accaduto in Italia ed ha generato una vera e propria psicosi!

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

16 Aprile 2014

Lo scambio degli embrioni occorso all’Ospedale Pertini di Roma è rimbalzato in questi giorni su tutte le testate nazionali.

Al reparto di Fisiopatologia della riproduzione e sterilità dell’ospedale capitolino è avvenuto l’incubo che spesso si racconta nei film.

Lo scorso dicembre una mamma sottopostasi a fecondazione assistita al Pertini avrebbe effettuato una  villocentesi di routine presso l’ospedale S. Anna di Roma.

Con incredulità i medici le dicono che alle analisi non è risultato materiale genetico del padre, né della madre. I due  bambini che portava in grembo non erano i suoi.

  • La notizia è trapelata a seguito dell’esposto che la donna avrebbe presentato.

Negli scorsi giorni poi il caso è stato riportato dalla stampa nazionale, e l’ospedale Pertini è entrato nel vortice della bufera.

Il reparto di Fisiopatologia della riproduzione e sterilità dell’ospedale Sandro Pertini opera dal 2004, ed ha effettuato centinaia di interventi di fecondazione assistita.

Lo scorso dicembre nel reparto sono stati effettuati due interventi, tra i tanti.

Due impianti di embrioni in due donne che chissà da quanto speravano di avere un bambino.

L’impianto non attecchisce in una delle due donne, mentre l’altra resta incinta di due gemelli.

E’ la stessa donna che scoprirà poi per caso che gli embrioni che porta in grembo erano stati scambiati, chissà come lo chiarirà la magistratura, quel giorno al Pertini.

La struttura tenta di correre ai ripari, ma la psicosi è già in atto: da quando la notizia è stata pubblicata il centralino dell’ospedale è stato preso d’assalto da donne impaurite che possa essere toccata anche a loro la stessa sorte:

“Il figlio che porto in grembo è il mio?”

La direzione generale dell’Asl Roma B ha già assicurato di avere predisposto ricerche per far si che tutte le coppie che si sono rivolte nel centro in questione abbiano certezza della loro condizione (sarebbero circa 300), e ha garantito il test del Dna a chiunque ne farà richiesta.

Intanto però la paura dello scambio di embrioni è già diffusa, e l’incubo insinuato nei pensieri di molte coppie

 

Fonte: Il messaggero

 

Leggi anche

Seguici