Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il Bambino più Grasso del Mondo, Rischia di Morire [Video]

Il suo peso può costargli la vita e non è colpa sua, oggi la mamma chiede aiuto

Federica Federico

di Federica Federico

16 Aprile 2014

L’influenza del peso corporeo sulla salute umana è innegabile: sin dalla primissima infanzia il peso è un dato della salute umana mai trascurabile e un eccesso di peso corpore non solo incide negativamente sulla salute fisica ma nei bambini piccoli e piccolissimi può addirittura influire negativamente sullo sviluppo motorio.

Santiago Mendoza ha otto mesi e pesa 19,5 kg.

La sua condizione di grande obeso infantile è più che eccezionale.

I 20 chili che il bimbo porta sul corpo costituiscono un rischio grande ed evidente per la sua salute al punto tale che si è reso necessario un ricovero. Al momento il bambino sta seguendo una dieta ma, per riportarlo ad un peso accettabile per la sua età, i medici non trascurano l’ipotesi di un intervento chirurgico.

La dieta e l’eventuale operazione sono oggi per Santiago trattamenti salvavita, l’obesità di cui il bambino soffre potrebbe ucciderlo.

Eunice Fandiño, la mamma di Santiago, ha ammesso la sua responsabilità rispetto alla condizione del figlio: ogni volta che il bambino piangeva lei gli dava del cibo o del latte per calmarlo. L’alimentazione per Santiago era diventata così una dipendenza fisica ed affettiva, mangiando il bambino sfogava le sue ansie e placava le sue paure.

Mentre è normale che un bimbo pianga, è normale che spesso richieda altro cibo o che possa lamentarsi  alla fine di una poppata; ciò che, viceversa, è anormale è che una madre usi l’alimentazione come cura del pianto del bambino.

E’ più giusto curare il pianto del neonato o del bimbo piccolo con l’affetto, gli abbracci e il contatto fisico. Una mamma deve sapere che con la crescita normalmente scompaiono le ansie comuni dei bebè.

  • Santiago è stato preso in cura da una fondazione no profit, i volontari si occuperanno di guidare la madre nella comprensione delle direttive mediche e la sosterranno nella pratica applicazione delle giuste regole alimentari indispensabili per il benessere del piccolo Santiago.

Il cammino di Santiago verso il dimagrimento sarà lungo e difficile, non basteranno le sole cure mediche il bimbo dovrà anche fare esercizio fisico e ovviamente dovrà imparare a camminare recuperando gli step motori perduti a causa dell’eccesso di peso.

Il bambino obeso corre dei rischi gravi o gravissimi per il suo futuro stato di salute:

l’eccesso di peso trascurato e non debitamente controllato può far sì che il piccolo, una volta cresciuto, divenga un adulto più esposto al rischio di diabete, di pressione alta, di problemi articolari o di patologie cardiache.

 

 

Leggi anche

Seguici