Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Apre l’Uovo di Pasqua e Trova una Brutta Sorpresa: “Imbarazzante”

Non potete immaginare cosa ha trovato nell'uovo di pasqua

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

30 Aprile 2014

uovo di pasqua sorpresa aprire

Il Codacons, coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, in data 28 aprile rendeva noto, attraverso un comunicato stampa pubblicato sul proprio portale web, l’imbarazzante “disavventura” vissuta da una consumatrice di Civitavecchia.

La donna, dopo aver acquistato delle comuni e normali uova di pasqua in un negozio della propria città, e dopo averle consegnate ad amici e parenti durante il giorno festivo, è rimasta pressoché stupita da una delle sorprese trovate al loro interno:

un’agendina del 2002.

La consumatrice, forse scioccata dal ritrovamento di tale “reperto”, ha pensato di segnalare l’evento all’associazione che sta ora valutando la possibilità di intentare causa contro la ditta produttrice delle uova.

Ecco quanto riportato nel comunicato del Codacons:

sorpresa uovo pasqua agendina 2002 codacons“Pochi giorni prima di Pasqua la consumatrice si reca in un negozio della città per acquistare delle uova di cioccolato da regalare ad amici e parenti. Il giorno di Pasqua, dopo il pranzo, consegna le uova che vengono aperte rivelando i classici regalini contenuti al loro interno. Tra tutte le sorprese, una attira l’attenzione dei presenti: una agendina riportante i giorni dell’anno… 2002! Praticamente una agenda che sarebbe risultata utile 12 anni fa.

Facile immaginare la vergogna e l’imbarazzo provato dalla donna per la brutta figura fatta – non per sua colpa – davanti ad amici e parenti. La consumatrice ha così deciso di scrivere al Codacons, raccontando la vicenda e chiedendo di essere difesa dall’associazione.

Stiamo valutando i fatti e la possibilità di intentare una causa contro la ditta produttrice dell’uovo, volta ad ottenere il risarcimento dei danni da “figuraccia” arrecati all’acquirente in relazione al regalo obsoleto e inadeguato contenuto nell’uovo di Pasqua. Regalo che ha prodotto un evidente danno morale alla consumatrice’ – fa sapere il Codacons”.

Un vero e proprio anacronismo che, a quanto sembra, può diventare una vera e propria “disputa legale”.

Leggi anche

Seguici