Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Cosa Fare Contro le Zanzare per NON Rovinarsi l’Estate

Cosa fare contro le zanzare per non rovinarsi l'estate?

Giuseppe Gagliano

di Giuseppe Gagliano

27 Luglio 2015

L’estate comincia di pari passo con la lotta impari contro le zanzare che varcano la soglia di casa nostra avendo quasi sempre la meglio. Ecco che cerchiamo qualunque informazione su cosa fare contro le zanzare e, dopo vari passaparola e ricerche, ognuno adotta quello che sembra il mezzo più risolutivo.

In realtà, “cosa fare contro le zanzare” sembra un eterno enigma senza soluzione.

Come Allontanare le Zanzare dalle Nostre Case

 

Non sarà, forse, perché le zanzare si adattano facilmente alle nostre strategie? Sembra diabolico, esattamente come la raffigurazione delle zanzare in alcuni spot televisivi. Alla fine, non ci resta che prendere una decisione su due piedi e inventarci d’acchito cosa fare contro le zanzare dal momento che capita a tutti, prima o poi,  di essere punti a tradimento ed essere spinti istintivamente a schioccare rumorose sberle sulle nostre braccia.

È meglio, quindi, giocare d’anticipo, innescando tutte quelle modalità che scoraggiano le zanzare a raggiungerci.

Ecco, allora, cosa fare contro le zanzare, come allontanarle  e, soprattutto, come evitare che si avvicinino alle nostre case.

Se avete un giardino, tenete l’erba sempre ben rasata e, se potete, piantumate in prossimità di porte e finestre tutte quelle piante che allontanano le zanzare come, per esempio, lavanda, salvia, incenso, alloro, menta e citronella. Ortaggi, e soprattutto pomodori, invece, le attirano.

Cosa fare contro le zanzare se vivete in condominio? Arricchite davanzali e balconi con vasi di basilico, salvia e gerani e se avete  piante fiorite allontanatele il più possibile dall’uscio del balcone e dalle finestre.

Particolare attenzione dovrete darla ai sottovasi. Certo, d’estate, per evitare che le piante soffrano, innaffiate più spesso e la presenza di acqua nei sottovasi vi rassicura ma sappiate che anche qualche goccia di acqua stagnante nel sottovaso, seppure per un giorno o due, è un ottimo vivaio per decine e, a volte, centinaia di larve di zanzare.

Se vi chiedete cosa fare contro le zanzare, dovete sapere che la natura ha dato loro una vita molto breve e va da sé che un ciclo vitale breve, concentra tutte le proprie fasi in pochissimo tempo. Cosa significa?

In poche parole significa che nascono e muoiono presto ma, d’altra parte, le uova diventano larve e zanzare in pochi giorni. Un sottovaso con acqua stagnate, in una sola settimana, funge da sala parto a migliaia di zanzare. Se nel balcone avete dieci vasi, fate un po’ voi i vostri conti. Allora, cosa fare contro le zanzare che nasceranno nei vostri sottovasi?

Semplice, evitiamo che nascano in due passi: il primo è quello già detto di piantare le suddette piantine che risultano repellenti e il secondo consiste nel mettere del rame nei sottovasi in modo che se vi fossero zanzare ardite al punto da nidificare, le uova non potranno scovarsi a causa dell’ossido di rame che è un ottimo insetticida.

Non usiamo il verderame, costoso e velenoso per il nostro basilico ma adottiamo qualche mezzo meno pericoloso ma che si dimostri ugualmente efficace. Le monetine da un centesimo, per esempio hanno pochissimo rame perché sono solamente placcate. In ogni vaso ne bastano due o tre e, diciamo che, con al massimo venti centesimi, ve la cavate. In alternativa, potreste usare le sfilacciature di fili elettrici che potete ricavare da qualche vecchio filo elettrico in disuso.

Certo cosa fare contro le zanzare non vuol dire eliminarle dalla faccia della terra ma fare in modo che non ci rendano l’estate impossibile.

Altri escamotage su cosa fare contro le zanzare li troviamo nei consigli della nonna.

cosa fare contro le zanzare in estate

I nostri avi usavano molte tende quindi, primo fra tutti, quello che impedirà a un grande numero di zanzare di entrare nelle nostre case è senza dubbio la zanzariera, pronipote delle tende. Ve ne sono di ogni tipo e costo. Una di quelle più economiche si acquista a metro e si applica con nastro biadesivo.

Le nonne sapevano bene cosa fare contro le zanzare che infastidivano il sonno dei loro piccini. Coprivano le culle e i lettini con del tulle che fungeva da zanzariera e non influiva sulla sicurezza dei piccoli. Ed anche i baldacchini, coi loro drappi di velo servivano, in realtà, per questo.

Altra antica ricetta consiste nel confezionare dei sacchetti con erbe secche come foglie e fiori di gerani, basilico, menta, lavanda, alloro, incenso e citronella, poneteli nelle camere, un po’ sparse dove non diano fastidio alla vista, se vi sembrano grossolani e, tutte le volte che passate, manipolateli un pochino in modo da lasciar sprigionare da essi l’aroma. La casa, pian piano si impregnerà di queste fragranze che daranno molto fastidio alle zanzare.

Cosa fare contro le zanzare  se si hanno animali domestici? Usare gli appositi accorgimenti dettati dal veterinario ma riguardo alle ciotole, l’acqua va cambiata spesso e mai aggiunta.

cosa fare contro le zanzare in estate

Ultimo consiglio su cosa fare contro le zanzare riguarda gli oli essenziali di citronella, lavanda o geranio da utilizzare nei diffusori elettrici o a candela. Questi oli si trovano facilmente in commercio ma non tutti funzionano perché quelli a basso costo sono, spesso, delle imitazioni di fragranze ottenute chimicamente e che non contengono alcun principio attivo delle piante rivelandosi, perciò, inefficaci: è più sicuro acquistarli in erboristeria e lo stesso vale per i bastoncini di incenso.

Detto questo spero di essere stato esaustivo consigliandovi cosa fare contro le zanzare per dare sollievo a quest’estate eccezionalmente tropicale e “zanzarosa”.

Leggi anche

Seguici