Seguici:

Soia: Benefici del Latte di Soia ed Effetti sulla Salute

La natura fornisce molte medicine naturali, il loro valore è inestimabile. La soia produce più effetti benefici sulla salute e basta un bicchiere di latte:

Federica Federico

di Federica Federico

16 Settembre 2015

Colesterolo alto; patologie cardiovascolari; gastrite o reflusso; diabete; sovrappeso; stitichezza; intolleranza al latte o semplici difficoltà nella digestione del latte stesso; perdita di tonicità muscolare e menopausa, questi differenti e vari stati fisici hanno una cosa in comune: la soia.

La soia è una millenaria medicina naturale, già nota ai Cinesi come rimedio contro molti e diversi mali, viene coltivata a scopo alimentare da 5000 anni e può avere grandi benefici sulla salute umana.

Prima di inoltrarci nella scoperta dei benefici della soia, facciamo una premessa di carattere generale molto importante:

la natura spesso ci offre rimedi efficaci per ritrovare l’equilibrio fisico, la loro assunzione è sovente vantaggiosa e con poche controindicazioni; non a caso la medicina naturale si fregia di curare con sostanze non chimiche e non manipolate dall’uomo, provenienti direttamente dalla fabbrica di madre natura. Il ricorso ai rimedi naturali o le scelte alimentari vegetali possono essere guardati con sospetto da chi è assuefatto all’alimentazione comune oppure confonde fitoterapia e omeopatia con tendenze di moda. La medicina naturale e le filosofie alimentari green e eco-sostenibili hanno ragioni ben più importanti e fondate, in primis si ispirano al benessere umano e personale.

soia: benefici del latte di soia ed effetti sulla salute

Parlando della soia come rimedio naturale, facciamo qui riferimento ai benefici di questa pianta (appartenente alla famiglia delle leguminacee) così come nasce e cresce in natura, in tal senso esortiamo alla selezione e al consumo della soia bio (non OGM) perché solo i prodotti bio garantiscono la conservazione delle qualità naturali dell’alimento.

Attenzionela soia non va consumata cruda, è una pianta che per essere proficuamente consumata pretende di essere trattata a fini alimentari; cruda contiene una sostanza proteica in grado di inibire l’assorbimento dei preziosi aminoacidi in essa contenuti, sottoponendola a cottura (ad una temperatura superiore agli 85°C) si risolve questo inconveniente e la soia espleta tutti i suoi benefici effetti.

Latte  di soia, germogli di soia e farina di soia sono prodotti disponibili sul mercato e atti a garantire a chi volesse farne uso di consumare la soia in sicurezza e con ogni beneficio per la salute. In erboristeria, sotto il controllo di un naturopata o con l’assistenza dell’erborista, si possono trovare anche integratori alimentari a base di isoflavoni di soia (comunemente si consiglia di non superare la dose di 80mg al giorno) oppure compresse di pectina di soia (assunte non oltre i 2,5\3 grammi al dì, salva differente indicazione medica).

La lectina di soia è ricca di omega-3, omega-6,colina, inositolo e minerali quali ferro, calcio e fosforo. In modo particolare concorre ad abbassare il colesterolo nell’organismo e coadiuva il benessere fisico nei soggetti affetti da patologie cardiovascolari.

Gli isoflavoni, invece, sono alcuni dei fitoestrogeni contenuti nella soia, isoflavoni e fitoestrogeni sono ormoni vegetali sintetizzati dalle piante e simili agli ormoni umani, in particolar modo hanno la capacità di riequilibrare le funzioni ormonali carenti in menopausa.

La soia è altresì ricca di fibre e vitamine utili a riequilibrare il tratto intestinale. Il cuore della soia è una ricca fonte di calcio, fosforo, potassio e magnesio, indispensabili per contrastare l’osteoporosi.

L’uso del latte di soia rappresenta uno dei modi migliori e più fruibili per beneficiare di questa medicina naturale.

Attenzione: diciamo subito che il latte di soia non è adatto ai bambini, questa medicina naturale è destinata agli adulti in modo particolare in ragione ed  a causa dei fitoestrogeni, perché gli ormoni vegetali potrebbero entrare in contrasto con lo sviluppo ormonale dei bambini. E’ perciò altamente sconsigliata l’assunzione sistematica ed abituale di latte di soia nei bambini e nei neonati (ovviamente qui non si parla di assunzione estemporanea ed occasionale). 

Quando ho deciso di bere latte di soia ho tenuto conto della sua composizione paragonandola a quella del latte di mucca e ne ho considerato i benefici nutrizionali.

Latte di soia VS latte di mucca, latte vegetale contro latte animale, ecco le differenze in breve:

  • il latte di mucca contiene, per 100.gr di prodotto, 3,15gr. di grassi
  • il latte di soia contiene, per 100gr. di prodotto, 2gr. di grassi;
  • il latte di mucca contiene, per 100.gr di prodotto, 4,8gr. di carboidrati
  • il latte di soia contiene, per 100gr. di prodotto, 3,1gr. di carboidrati;
  • il latte di mucca contiene, per 100.gr di prodotto, 3.25gr. di proteine
  • il latte di soia contiene, per 100gr. di prodotto, 3gr. di proteine;
  • il latte di mucca contiene, per 100.gr di prodotto, 0gr. di fibre
  • il latte di soia contiene, per 100gr. di prodotto, 0,32gr. di fibre;
  • il latte di soia contiene, per 100gr. di prodotto, 0mg di colesterolo
  • il latte di mucca contiene, per 100gr. di prodotto, 10mg di colesterolo;
  • il latte di soia contiene, per 100gr. di prodotto, 33Kcal
  • il latte di mucca contiene, per 100.gr di prodotto, 61Kcal.

soia: benefici del latte di soia ed effetti sulla salute

Queste qualità del latte di soia ne attestano la leggerezza, per cui è facilmente digeribile e coadiuva la dieta a vantaggio del dimagrimento; ha benefici effetti in termini di controllo del colesterolo e di benessere dell’intestino, poiché le fibre aiutano il transito intestinale.

Oltretutto il latte di soia è adatto a fronteggiare le intolleranze alimentari: è privo di glutine, per cui si addice alle diete glutin free e non contiene lattosio.

Il latte do soia, però, non è adatto a tutti, oltre a neonati e bambini, il suo utilizzo sistematico nella dieta è sconsigliato in altri casi, vediamo quali:

  • il latte di soia non è consigliato in caso di carenze di vitamina D, perché tale complesso vitaminico non è presente in questo latte vegetale, mentre è presente nel latte di mucca;
  • il latte di soia non è indicato in presenza di carenze di calcio, perché tale latte vegetale è povero di calcio (presenta solo 4mg di calcio, per 100gr di prodotto, contro i 113mg presenti nella stessa quantità di latte di mucca);
  • è preferibile non assumere latte di soia in presenza di calcoli renali, la soia e come suo derivato anche il latte di soia , sono ricchi di un sale, cosiddetto ossalato, che favorisce la formazione di calcoli renali;
  • i fitoestrogeni influiscono non solo sullo sviluppo ormonale dei bambini, ma, secondo alcuni studiosi, anche sulle disfunzioni di fegato e colon, per cui in presenza di patologia a carico di questi organi è sconsigliata l’integrazione della dieta con la soia;
  • la soia e con essa il latte non è da preferirsi in caso di carenza di iodio.

Attenzione: la soia può interferire con i farmaci tiroidei, chi è sottoposto a cura farmacologica per problemi alla tiroide, prima di inserire sistematicamente la soia nella sua dieta deve informare il medico curante.

Se dopo un periodo (anche di pochi giorni) di assunzione sistematica della soia, fosse anche sotto forma di latte, notate disordini digestivi, diarrea, gonfiore o flatulenza sospendete l’assunzione della soia e informate il medico, il vostro organismo potrebbe non tollerarla bene.

Nota per il lettore:

Il ricorso alle medicine naturali ed alle cure omeopatiche rappresenta per certi aspetti l’adesione ad una sana filosofia di vita. Ma è indispensabile ricordare che l’uso delle erbe e dei “poteri benefici” della natura non si impara banalmente leggendo e documentandosi, per quanto queste attività siano importanti, restano comunque divulgative. Perciò prima di assumere qualunque erba o rimedio omeopatico o fitoterapico (comprese le integrazioni a base di soia) fate ricorso al parere di farmacisti, erboristi e dottori omeopati competenti, esperti e professionalizzati. Solo ricorrendo allo specialista potrete essere sicuri di adoperare nel giusto modo il rimedio naturale e quindi di avvantaggiarvi positivamente di esso! Un uso scorretto delle erbe e dei rimedi naturali può nuocere alla salute, ricordatelo sempre.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici