Seguici:

Denti in doppia fila: denti sovrapposti o definitivi dietro quelli da latte

Quando un bambino cambia i denti è possibile che la crescita dei definitivi non sia perfetta, come valutare il fenomeno dei denti in doppia fila e cosa fare

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

07 Ottobre 2015

Capita spesso che quando in un bambino è arrivato il momento della permuta dei denti, il dente da latte fa fatica a lasciare spazio al dente permanente, talvolta si verificano casi di cosiddetti denti in doppia fila. Il difetto a volte è banale, altre volte viene sottovalutato, in certi casi, a lungo andare, può portare dei problemi alla dentatura del bambino. Per evitare che ciò accada è senza ombra di dubbio importante che ci sia un totale e frequente controllo da parte di uno specialista: il dentista o l’odontoiatra pediatrico individuerà i possibili problemi o le possibili ostruzioni che potrebbero successivamente causare disagi.

 

Quando il bambino inizia a “cambiare denti” si verifica quel fenomeno di mezzo che si chiama dentizione mista: può accadere, soprattutto rispetto agli incisivi, che i denti definitivi vadano ad accavallarsi con i denti da latte (creando anche fenomeni di cosiddetti denti in doppia fila). Spesso la convivenza tra i denti da latte e i denti definitivi risulta abbastanza complicata. Solo un continuo controllo e una buona consapevolezza dei possibili problemi porterà ad una crescita corretta.

 

Denti in doppia fila: denti sovrapposti o definitivi dietro quelli da latte

Denti in doppia fila: denti sovrapposti o definitivi dietro quelli da latte
Foto diritto d’autore: Konstantin Aksenov© 123RF.com – ID Immagine: 167467304 con licenza d’uso.


 

Perché possono crescere dei denti in doppia fila?

 

Andando nel particolare, al momento della crescita dei denti permanenti i primi che normalmente compaiono sono gli incisivi inferiori. I genitori spesso si basano solo sul cambiamento del bambino e sull’aspetto educativo della cosa: “Hai perso i dentini da latte, stai crescendo!“, ma capita che i nuovi denti da grande non crescano bene. I denti definitivi possono, per esempio, crescere non dritti o in seconda fila.

Anomalie nell’eruzione dei denti definitivi possono avvenire per una pluralità di fattori:

 

  • nel caso in cui si siano verificati dei traumi che abbiano interessato i denti da latte;
  • in caso di carie;
  • quando, per qualsivoglia esigenza medica, il dente da latte sia stato tolto lasciando libero uno spazio eccessivo;
  • quando la bocca sia piccola e l’arcata dentale abbia poco spazio per svilupparsi.

 

Un difetto di crescita può, quindi,  dipendere da uno spazio ridotto (bocca piccola) o da uno spazio eccessivo. E lo spazio eccessivo, in caso di dente tirato, si può essere creato “artificialmente” alterando, cioè, un processo naturale.

Lo spazio ridotto, invece, rappresenta quasi sempre un problema  per la crescita del dente definitivo: il dente da grande è fisiologicamente più largo del dente da latte, perciò in un piccolo spazio esso si sforzerà a collocarsi al posto giusto potendo anche non crescere in maniera adeguata.

 

Quando i denti non crescono adeguatamente si possono realizzare le cosiddette malocclusioni, a causa delle quali addirittura può essere compromessa la forma del viso e del palato del bambino. I denti in doppia fila possono concorrere a una malocclusione.

 

In caso di malocclusioni, per esempio, i denti superiori possono divenire più sporgenti di quelli inferiori oppure si possono collocare più all’interno rispetto ad essi.

 

Non tutte le mamme considerano che il bambino può incorrere in difetti di sviluppo del palato (per esempio palato eccessivamente stretto) anche se da piccolo ha utilizzato troppo il ciuccio.

 

Denti in doppia fila: denti sovrapposti o definitivi dietro quelli da latte

Denti in doppia fila: denti sovrapposti o definitivi dietro quelli da latte
Foto diritto d’autore: Dmitry Kalinovsky© 123RF.com – ID Immagine: 9920554 con licenza d’uso.


 

Quando i denti da latte sono troppo attaccati, quando il palato è stretto, quando l’arcata dentaria non è abbastanza ampia, la crescita dei denti definitivi può essere non congrua e si possono verificare sovrapposizioni  e di conseguenza denti in doppia fila. 

 

Può accader anche che i denti crescano in maniera decentrata rispetto al viso. Solo in casi estremi la dentizione non corretta porta addirittura a far distorcere i lineamenti facciali del bambino.

Un altro piccolo problema dei denti permanenti può essere il colore. Spesso essi appaiono leggermente più scuri dei denti da latte. Ciò può succedere per vari fattori che riguardano ogni singola storia di ogni singolo bambino.

In conclusione, ogni mamma deve sapere che è davvero sempre opportuno fare un controllo ad ogni cambiamento dentale del piccolo. La prevenzione è  molto importante specialmente quando si parla di denti dei bambini.

Il bambino avrà completato il processo di eruzione dei denti definitivi all’età di dodici anni circa ed è per questo che fino a quell’età bisogna che venga controllato periodicamente.

Per la cura dei piccoli difetti di dentizione comunemente e spesso si potrà fare ricorso a degli apparecchi ortodontici, ma non è escluso il ricorso alle cure alternative proposte dal dentista.

 


 

Articolo aggiornato all’1 Giugno 2021



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici