Seguici:

Malattie delle unghie dei piedi

Qui occuperemo di capire quali sono le malattie delle unghie dei piedi, quelle specifiche, e chiariremo come affrontare i diversi problemi caso per caso.

Federica Federico

di Federica Federico

19 Aprile 2017

Le malattie delle unghie che colpiscono sia mani che piedi vengono definite generiche, sono dette specifiche, invece, quelle patologie che affliggono solo le unghie dei piedi. Le malattie delle unghie dei piedi possono avere più cause, tal volta sono scatenate da cause fisiologiche o estrinseche (virus, funghi oppure batteri), tali altre volte da ragioni funzionali come le scarpe strette o con una suola e una forma non adatta e non confacente alla struttura del piede.

Malattie delle unghie dei piedi cagionate da fungo

I funghi proliferano più facilmente sui piedi rispetto alle mani, intanto perché le mani vengono lavate più spesso e perché esse non sono chiuse in calze e scarpe.

Questo dettaglio può passare inosservato ma il fatto che i piedi siano costretti al chiuso nelle scarpe e nelle calze non aiuta la traspirazione, il sudore intrappola i germi e i batteri e l’umidità ne favorisce la proliferazione creando un ambiente fertile anche per i funghi.

Come riconoscere una malattia da fungo sulle unghie dei piedi?

I sintomi sono inequivocabili, le malattie delle unghie dei piedi se provocate da un fungo determinano:ingiallimento dell’unghia con arrossamento della pelle laterale e inspessimento dell’unghia .

 capire quali sono le malattie delle unghie dei piedi

 

L’inspessimento comporta una vera e propria mutazione dell’unghia che diventa molto più doppia e alta, questo fastidio può diventare sensibile e rilevante all’atto d”indossare le calzature.

Malattie delle unghie dei piedi: cosa fare in caso di fungo

La prima regola per curare, arginare e prevenire la proliferazione di funghi e infezioni sulla cute e sulle unghie dei piedi è mantenere l’igiene; è bene rivolgersi ad un podologo, sarà il medico o il farmacista a consigliare l’eventuale applicazione di pomate o  “smalti” antifunginei.

 

I funghi annidati nelle unghie dei piedi non si debellano rapidamente, il colore dell’unghia non torna velocemente alla normalità e lo spessore non si stabilizza in tempi brevi. Per curare le malattie delle unghie dei piedi ci vuole tempo.

 

Oltre alle affezioni da fungo, quali sono le malattie delle unghie dei piedi?

Riguardano esclusivamente le unghie dei piedi l’onicogrifosi,l’onichauxi, l’unghia a pinza e l’unghia incarnita.

 

L’onicogrifosi determina un eccessivo ingrossamento dell’unghia che muta nell’aspetto diventando molto più spessa e curva, la curvatura fa sì che l’unghia assuma una forma ad uncino, e il colore diventa giallastro tendente al marrone.

 

L’onichauxi comporta la smodata dell’unghia che aumenta di lunghezza e spessore. Questa patologia, a differenza della precedente, tende a scomparire fisiologicamente, non c’è il rischio di dover estirpare l’unghia, basta semplicemente limarla con sistematicità e pazienza.

 

L’unghia cosiddetta pinza si distingue per la forma assunta dall’unghia: i lati dell’unghia tendono a conficcarsi nella pelle laterale. Il dolore provocato dalla pressione dell’unghia sulla pelle è forte e insistente ed aumenta con le calzature chiuse e strette, più l’unghia cresce più aumenta il fastidio perchè “la pinza tende a stringersi”.  La cura più efficace contro l’unghia a pinza consta nell’applicazione di una linguetta che via via tende ad alzare l’unghia correggendone la posizione.

 

Tra le malattie delle unghie dei piedi non può non citarsi l’unghia incarnita.

Questo disturbo si risolve curando l’unghia e prestando massima attenzione al taglio: le unghie tendono ad incarnirsi quando vengono tagliate male a danno del loro comune percorso di crescita.

Come curare le unghie incarnite, tutto quello che c’è da sapere

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici