Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bambina Adottata Adesso Cerca Sua Sorella e Suo Fratello

Una storia molto toccante di abbandono e separazione.

Gioela Saga

di Gioela Saga

12 Ottobre 2015

La storia che vi stiamo raccontando è una di quelle che stringono il cuore e che, pur trovando nell’adozione una via amorevole, non cancellano la sofferenza dell’abbandono e il dolore lacerante di scoprire di avere dei fratelli di cui non si sa più nulla e che sono parte di te. Vogliamo dar voce a questa storia e alla richiesta di una bambina adottata tanti anni fa che vuole ritrovare questa parte mancante. Vi chiediamo per questo di condividere più possibile la sua storia per poterla aiutare

Bambina adottata cerca i suoi fratelli

bambina adottata Mela D'Arrigo Melina

Mela (Melina) D’Arrigo come potrebbero ricordarla i fratelli

Mela D’Arrigo è nata il 23 maggio 1972 all’Ospedale Santo Bambino di Catania, viene portata a soli due anni presso un orfanotrofio presso Caltagirone, l’Istituto di Santo Pietro, in provincia di Catania, nella sezione “Il sorriso” che accoglieva i piccoli abbandonati. I suoi ricordi sono molto flebili e vaghi ma con gli anni, lei stessa, ha ricostruito la sua storia grazie a ciò che sapeva e ricordava la madre adottiva e suor Benedetta che lavorava presso quell’istituto.

Quando viene adottata nel 1977 il suo nome diventa Mela Strano Emanuela, scoprirà solo diversi anni dopo che lei era l’ultima di sette fratelli; con alti due viene portata nello stesso istituto. Mela non conosce le ragioni di questa scelta.

Ecco i dati conosciuti dei fratelli della bambina adottata

Mela/Emanuela è riuscita ad avere notizie di due dei suoi fratelli: Barbara D’Arrigo e Agatino D’Arrigo, entrambi più grandi lei, dovrebbero essere del 1967 e del 1970 o forse un anno meno, dunque dovrebbero avere Barbara 48 anni circa e Agatino 45. 

bambina adottata cerca sorella Barbara D'Arrigo

Barbara D’Arrigo

Emanuela non sa dove potrebbero essere, dove sono andati a vivere o anche dove la vita li abbia portati!

Loro sono stati adottati insieme, nel 1977. Pochi mesi dopo è stata adottata anche lei, da sola, all’età di cinque anni. Anche tramite un’altra ospite dello stesso istituto, che ha ricordi più nitidi, Mela ha ricostruito che spesso una coppia veniva a trovare i suoi due fratelli per portarli fuori e stare con loro, forse per abituarli all’adozione che è avvenuta poco dopo.

Si sa che erano due insegnanti, probabilmente di Catania.

Mela invece è stata adottata da una coppia di Giarre, anche loro venivano in istituto per trovarla e suo padre veniva vestito in divisa da carabiniere. Potrebbe essere stato notato e ricordato per questo da Barbara, Agatino o altri bimbi ospiti che potrebbero avere informazioni.

Forse Agatino, ma sicuramente Barbara, che era più grande, si devono ricordare e devono sapere di avere una sorella. Barbara aiutava i bambini più piccoli e stava particolarmente vicino a Mela. Agatino, che era nella sezione maschile, giocava tanto con lei e in questa foto addirittura si gira a cercarla con gli occhi. Poco dopo l’adozione la mamma le ha raccontato che capitava spesso che Mela fosse assente e triste e a volte piangesse chiamando “Agatino”…

bambina adottata cerca Agatino e Barbara D'Arrigo

In prima fila Barbara D’Arrigo, in alto la piccola Melina e a destra Agatino che si gira a guardarla.

Ecco come Emanuela, bambina adottata, ormai grande, viene a conoscenza dei suoi fratelli

A 24 anni Melina viene a conoscenza di avere dei fratelli in una circostanza che ancora ora ricorda perfettamente con commozione. Tornando a casa, particolarmente stanca e tesa, dice alla mamma che sarebbe andata in camera sua ad ascoltare un po’ di musica per rinfrancarsi, come fosse “una sorella”. La madre allora non resiste a sentire le sue parole e a non dire nulla e le rivela l’esistenza di una “vera” sorella in carne ed ossa e degli altri fratelli!

La mamma riferisce anche due particolari dolorosi per Mela: Barbara aveva chiesto ai suoi genitori adottivi di fare qualcosa anche per la sorella:

 “Fate tanto per noi, perché non fate qualcosa anche per Melina…?”

bambina adottata Mela e Barbara D'Arrigo

Barbara D’Arrigo

Qua sopra una foto di Barbara D’Arrigo, una foto che si è consumata nel portafoglio di Emanuela.

Qui sotto una foto scattata lo stesso giorno per la festa della mamma:

bambina adottata santo pietro caltagirone

Le parole di Mela per la sorella:

“Vorrei essere in questi momenti diventare per incantesimo una libellula, un essere invisibile per  poter girare e cercarti in ogni angolo del mondo… mi manchi tanto… e non ho mai smesso di pensarti… la tua foto la porto nel mio portafoglio ma anche nel mio cuore… che attende con gioia di palpitare x un nostro incontro..”

Anche se per Mela la separazione di cui è stata messa a conoscenza è un ricordo pesante ed incomprensibile, non possiamo sapere o giudicare perché prendere già due bambini in adozione rappresentava un impegno notevole e oneroso… purtroppo la vita ha deciso così…

Inoltre, sempre la mamma di Mela, ha spiegato che, inizialmente, tramite l’istituto, ha cercato di fare in modo che i fratelli continuassero a frequentarsi ma la famiglia adottiva di Agatino e Barbara si era opposta.

Teniamo in considerazione dunque questi elementi:

Cerchiamo Agatino e Barbara D’Arrigo che presumibilmente hanno cambiato nome o almeno cognome.

Oggi dovrebbero avere 45 e 48 anni circa.

Sono stati ospiti presso l’Istituto di Santo Pietro, Caltagirone (Catania) dal 1973 al 1977 circa e poi adottati insieme, da una coppia di insegnanti.

Come aiutare la bambina adottata che cerca i suoi fratelli

Non è stato facile cercarli fin da subito… Solo recentemente, anche grazie a internet, Mela ha utilizzato il suo profilo facebook per tentare di diffondere più possibile la sua storia di bambina adottata e ritrovare i suoi affetti. Noi vogliamo offrirle la nostra visibilità proprio per questo e chiediamo a voi di fare altrettanto, ringraziandovi fin da ora!

Diffondete, diffondete, diffondete questo appello! Chiunque abbia informazioni che possano essere utili può rivolgersi a noi o direttamente a Emanuela Strano sul suo profilo facebook.

Già sul social Mela ha scritto un appello commuovente:

Bambina adottata Emanuela Mela D'Arrigo Strano

bambina adottata Emanuela Mela D'Arrigo

Mela D’Arrigo, ora Emanuela Strano, com’è adesso

“Cara sorella e fratello… abbiamo perso tantissimi anni insieme… tanti giochi non condivisi, gioie e anche avventure insieme… non siamo cresciute da adolescenti, né condiviso segreti da sorelle… come si fa sempre… ci è stata negata la felicita di vivere da bambine e da fanciulle… ma ancora ci rimane tanto tempo da poterci dedicare e raccontarci tutto ciò che ci siamo persi… la nostra infanzia è stata buia e senza calore umano di una famiglia… mi auguro che sarai madre e moglie, amore da dare ne avrai… tanto ma tanto… e anche generosa come lo sono io… vi voglio bene entrambi e entrambi vi riabbraccerò stringendovi al mio petto.”

Questo il messaggio che Melina ci ha affidato per i suoi fratelli, non si può non esserne toccati profondamente:

“Anche se sono trascorsi più di 40 anni non vi ho mai dimenticati perché siete la mia famiglia, sangue del mio sangue… da piccola tu Barbara sapevi che ero tua sorella, ma il destino ci ha separati… ma con tutto ciò vi ho nel cuore…”

Leggi anche

Seguici