Seguici:

Riciclare il Sapone in Casa: Ecco Come Fare

Riciclare il sapone. Quante cose potete fare con gli scarti destinati all'immondizia. Leggete le nostre idee ce n'è qualcuna che in tema di regali di Natale

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

26 Novembre 2015

Avete mai pensato a quante cose noi buttiamo, e che invece potrebbero essere, se lavorate con pochi altri ingredienti e strumenti, riutilizzate in altri modi?

Prendete le saponette ad esempio.

Magari ormai il loro uso è sempre meno frequente, e molti preferiscono il sapone liquido nei dispenser, ma per gli amanti delle “barrette”, gli scarti del sapone possono ancora servire.

Ecco qualche idea per riciclare il sapone rimasto.

 Riciclare il sapone in casa in casa: ecco come fare

 

In effetti quegli scarti che oramai non servono più neanche per lavarsi le mani vanno quasi sempre nel bidone della spazzatura.

Invece di fare così provate a riciclare il sapone che vi rimane sul bordo del lavandino, guardate qui in che modo.

Prendete gli avanzi di sapone, triturateli in un mixer, aggiungeteci dell’acqua calda, un cucchiaino di zucchero (serve un po’ da collante), e travasatelo in un contenitore.

Avrete preparato bolle di sapone casalinghe per far divertire i vostri bimbi!

Sempre con lo stesso procedimento, ma questa volta senza zucchero versate le scaglie di sapone con l’acqua calda in un dispenser e lasciatelo sciogliere per qualche giorno.

Potrete usarlo con uno spruzzino come detergente per la casa, al posto dei prodotti chimici che trovate al supermercato.

E ancora, prendete i vecchi scarti di sapone, ben asciutti, e infilateli in una retina, un collant, un sacchetto di cotone: sarà un ottimo profumatore per i vostri cassetti della biancheria e per i vostri armadi.

riciclare il sapone

Infine una cosa che si può fare per riciclare il sapone è …. altro sapone!

Prendete il sapone che sarebbe finito nell’immondizia, due pentole, una più piccola dell’altra.

La grande riempitela con dell’acqua e mettetela sul fornello.

Nella più piccola versateci gli scarti di sapone e fate sciogliere a bagnomaria.

Quando sarà diventato omogeneo e cremoso versatelo in degli stampi.

Potrete usare le formine con le quali giocano i vostri bimbi sulla spiaggia, o potrete rivestire le forme dei biscotti con della carta stagnola, o semplicemente dei piccoli contenitori in plastica.

riciclare il sapone

Una volta che il composto si sarà solidificato avrete le vostre nuove saponette “home made”.

 

P.s. Potreste usare questa idea per realizzare dei piccoli pensieri da regalare a Natale!



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici