Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Mamma Dona il Proprio Latte per Amore di Suo Figlio Morto

Mamma Dona il Proprio Latte dopo la morte del proprio figlio a 20 settimane di gestazione. In memoria del piccolo ha aiutato altri bimbi con 350 lt di latte

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

09 Dicembre 2015

Aveva perso il proprio bimbo quando era ancora nel suo grembo, al sesto mese di gravidanza, ma questa mamma generosa ha voluto ugualmente continuare a tirarsi il latte dal suo seno per donarlo ad altri bimbi nati in salute, ma che magari non avevano la possibilità di essere allattati al seno delle proprie mamme.

Mamma dona il proprio latte dopo avere perso il suo piccolo ancora in grembo

mamma dona il proprio latte

Amy Anderson era incinta del suo terzo figlio nel 2010 quando le dissero che il piccolo Bryson non ce l’aveva fatta.

mamma dona il proprio latte

Abita a Caribou, nel Maine (USA), e nonostante il suo piccolo fosse morto alla 20esima settimana di gestazione, senza neanche avere vissuto un giorno fuori dal suo corpo, il seno di Amy ha cominciato a produrre latte.

I medici allora le proposero alcune soluzioni per fermare questa naturale produzione, ma lei si rifiutò.

Volle onorare in qualche modo la perdita del suo piccolo donando quel latte che il suo corpo aveva cominciato a produrre per quel bimbo che non aveva potuto goderne.

Nessuno mi aveva preparato a quello che sarebbe successo al mio seno dopo la nascita di Bryson – racconta al Daily Mailquando cominciai a produrre latte mi dissero piuttosto che questo fenomeno era prematuro, ma era evidentemente una concezione errata”.

Dopo un paio di giorni dal parto del figlio senza vita, Amy cominciò a produrre latte, ma nessuno all’epoca le disse di donarlo.

Mamma dona il proprio latte in memoria del figlioletto morto prematuramente

mamma dona il proprio latte

Non pensavo di doverlo tirare meccanicamente, l’allattamento è basato su un rapporto di richiesta, e io andai nel panico, così cominciai a tirarne un po’ per dare refrigerio al mio corpo. Poi mi sentii più vicina a Bryson durante quei momenti, e questo mi ricordava quanto amore avrei potuto trasmettergli allattandolo. Tirarmi il latte in memoria di Bryson mi fece sentire bene e decisi di continuare per questa causa”.

Otto mesi dopo Amy aveva donato 350 litri di latte, per onorare la memoria del suo piccolo.

Questa esperienza era per Amy appagante, il suo dolore sembrava lenirsi.

Ho deciso di donare il latte di Bryson per trasformare la mia tragedia in una benedizione. Dovevo smettere di piangere per allattare” racconta ancora la giovane donna.

Il suo latte è stato raccolto dalla Banca del Latte del Nordest in Ohio, ed ha aiutato bambini di almeno 5 stati in USA.

Adesso Amy, oltre ad occuparsi degli altri due figli di 2 e 8 anni fa la volontaria nella stessa banca del latte dove è stata donatrice.

Ha deciso di dedicare oltre al suo corpo anche il suo tempo a questa causa.

Mamma dona il proprio latte per otto mesi, 350 Litri a tanti bimbi meno fortunati

“Ho donato il mio latte per otto mesi, pensate a quante vite sono state salvate con 350 litri di latte” conclude Amy, che ha creato una pagina Facebook nominandola “L’eredità di Bryson (Donating Through Grief: Bryson’s Legacy), proprio per invitare tutte le mamme che possono a donare il proprio latte.

Noi di Vita da Mamma abbiamo voluto condividere con voi questo testimonianza diretta di una mamma, che nella tragedia riesce a trovare un motivo per continuare a fare del bene.

Donare il latte è un gesto di estrema generosità, che salva le vite di tanti bimbi, noi vogliamo trasmettere questo messaggio di incoraggiamento a donare affinchè possa essere d’aiuto proprio a quei piccoli più sfortunati.

 

Fonte: Daily Mail

Leggi anche

Seguici