Seguici:

Roberta Ragusa: il Super Testimone Loris Gozi Arrestato

E' stato arrestato Loris Gozi, 38 anni, giostraio di origini reggiane, si tratta del super testimone nel caso della misteriosa scomparsa di Roberta Ragusa.

Federica Federico

di Federica Federico

20 Dicembre 2015

E’ stato arrestato Loris Gozi, 38 anni, giostraio di origini reggiane e appartenente all’etnia sinti (i nomadi italiani), si tratta del super testimone nel caso della misteriosa scomparsa di Roberta Ragusa.

Loris Gozzi è finito dietro le sbarre per un furto commesso nel 2008 a Pisa.

E' stato arrestato Loris Gozi, 38 anni, giostraio di origini reggiane e appartenente all’etnia sinti (i nomadi italiani), si tratta del super testimone nel caso della misteriosa scomparsa di Roberta Ragusa.

Ecco come sono andati i fatti:

il super testimone del caso Ragusa, nel 2008 compì un furto: mandò in frantumi il finestrino di un auto per sottrarre un computer portatile dall’abitacolo.  Fu accusato di furto pluriaggravato dalla violenza sulle cose. Il processo si concluse nel 2013 con una sentenza di condanna a 3 anni di carcere.

Mi prendo la libertà di un inciso: recentemente si è discussa la condanna di Alberto Stasi a 16 anni di carcere per l’omicidio di Chiara Poggi, il rapporto tra queste due condanne è emblematico e sembra fotografare la verità di una giustizia sbilanciata e iniqua.

L’allora legale di Loris Gozi non ricorse in appello contro la sentenza di 1°grado. Pertanto la vicenda, “abbandonata” a sé stessa, ha avuto compimento nel modo peggiore per l’imputato: la disposizione giudiziale è diventata esecutiva e il Gozi è stato arrestato e condotto nel carcere “Don Bosco” di Pisa.

L’attuale avvocato di Loros Gozi dichiara che il Tribunale di Sorveglianza ha respinto la richiesta di affidamento in prova al servizio sociale perché il Gozzi non ha un lavoro.

Ma chi è Loris Gozi?

Negli anni che vanno dalla vicenda per cui è stato arrestato ad oggi, Loris Gozi ha dato prova di essere divenuto un cittadino corretto e collaborativo.

Si è costruito una famiglia, e non temendo ripercussioni si è esposto in prima persona quando, per senso civico e per umanità, ha raccontato ciò che avrebbe visto nella tragica notte della scomparsa di Roberta Ragusa.

Loris Gozi è stato ed è il super testimone contro Antonio Logli, il marito di Roberta, al momento liberato da ogni accusa.

Riassumiamo in breve il valore della testimonianza di Loris Gozi:

il Gozi ha dichiarato agli inquirenti di aver visto Antonio Logli per strada nella notte della scomparsa della moglie e, in  modo particolare, di averlo visto mentre litigava  con una donna. In quelle ore lo stesso Antonio Logli, invece, ha sempre sostenuto di essere stato a letto, in casa sua a dormire.

Roberta Ragusa al momento della scomparsa aveva 45 anni, le sue  tracce si sono perse nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012, da allora di lei non si ha più nessuna notizia.

Il caso Ragusa è stato ricostruito dall’accusa anche sulla base della testimonianza di Loris Gozi.

Dopo la sua esposizione personale il Gozi ha sempre lamentato di non riuscire più a trovare un’occupazione, sono stati anche fatti appelli pubblici per aiutarlo, tuttavia, il super testimone non è riuscito a trovare un lavoro.

Ricordiamo anche che Loris Gozi e la sua famiglia sono stati persino vittime di un assalto perpetrato contro la loro vettura da alcuni teppisti: l’auto del testimone venne presa a sassate davanti ad un bar di San Giu­liano Terme.  (Per saperne di più clicca QUI)

L’assenza del lavoro, mai trovato, costa cara a Loris Gozi. Il suo legale fa sapere che in carcere Loris è sconfortato ma ancora fiducioso nella giustizia (Fonte delle dichiarazioni del legale: “Giallo” – Cairo Editore n°51 del 23 Dicembre 2015).

Il legale di Loris Gozi sta per presentare un’istanza di scarcerazione.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici