Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pulire le Fughe di Piastrelle e Pavimenti: Rimedi Naturali

Per pulire le fughe delle piastrelle e dei pavimenti non serve usare detersivi chimici abrasivi e costosi, sarà sufficiente usare alcuni rimedi naturali low cost.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

15 Febbraio 2016

Un pavimento pulito è sempre bello da vedere ma quanta fatica per mantenerlo splendente e profumato, in particolar modo le fughe, ossia quei piccoli spazi che si trovano tra un mattonella e l’altra.

Pur lavando spesso i pavimenti e le piastrelle, in particolar modo quelle del bagno, la stanza della casa più “trafficata e vissuta”, tra le fughe possono accumularsi sporco ed eventuali residui di prodotti utilizzati per le pulizie quotidiane. Per non parlare delle piastrelle della doccia, più esposte al vapore acqueo e all’umidità, grandi alleati della muffa.

Ecco perché è importante mantenere puliti anche gli spazi tra una piastrella e l’altra, sia che si tratti del nostro pavimento che del rivestimento del bagno e della cabina doccia.

Abbiamo già parlato di come pulire gli scarichi e la vasca da bagno, oggi parliamo di come pulire le fughe di piastrelle e pavimenti con rimedi naturali.

Pulire le Fughe di Piastrelle e Pavimenti: Rimedi Naturali

 

È vero, in commercio vi sono diversi prodotti utili per questo tipo di pulizie, prodotti che comunque hanno dei componenti chimici che non tutti tollerano e che, nel lungo tempo, possono danneggiare l’ambiente.

Ecco perché noi di Vita da Mamma cerchiamo di proporvi diversi rimedi naturali per le pulizie di casa, in questo caso per pulire le fughe di piastrelle e pavimenti, alcuni consigli utili che vi permettono di mantenere la vostra casa perfettamente pulita in modo naturale ed economico.

Se non avete a vostra disposizione una scopa o un qualunque altro elettrodomestico a vapore, macchine elettriche di piccola o media grandezza utili per le pulizie domestiche, in grado di sterilizzare l’ambiente senza l’impiego di detergenti chimici, allora potete provare uno dei seguenti rimedi naturali per pulire le fughe.

Come pulire le fughe di piastrelle e pavimenti con bicarbonato e aceto.

Il bicarbonato di sodio, che è una sostanza basica, e l’aceto, una sostanza acida, combinati insieme creano una reazione chimica, denominata acido-base, che permette di produrre sale (acetato di sodio), acqua e diossido di carbonio (anidride carbonica).

Tale combinazione può essere usata per pulire le fughe in modo naturale ed economico.

Come?

Per prima cosa bisogna preparare un impasto denso, simile ad una crema, composto da 3 parti di bicarbonato di sodio e una parte di acqua (ad esempio 3 cucchiai del primo e un cucchiaio del secondo) che andrà applicato manualmente sulle fughe. In altre parole, per pulire le fughe, dovrete spalmare la “crema” di bicarbonato tra gli spazi delle piastrelle. Nel compiere questa operazione, ricordate di indossare i guanti di gomma.

Preparare successivamente una soluzione composta da acqua e aceto in parti uguali (esempio: 2 cucchiai di acqua e 2 cucchiai di aceto) e ponetela all’interno di uno spruzzino.

Spuzzate la soluzione sopra la pasta di bicarbonato precedentemente spalmata sulle fughe e lasciate agire per alcuni minuti, fino a quando la reazione chimica non sarà terminata, ossia finché non si vedranno più le bolle. Prendete poi una spazzola con setole di nylon o uno spazzolino da denti e strofinate gli spazi tra le piastrelle.

Ad operazione conclusa, non dovete far altro che lavare con l’acqua, senza l’uso di alcun detersivo, e un normale straccio per pulire i pavimenti. Per evitare che si accumulino eventuali residui di pasta di bicarbonato o aceto, risciacquare più volte lo straccio e cambiare di frequente l’acqua.

Questo metodo per pulire le fughe di piastrelle e pavimenti non può essere usato con i pavimenti in marmo o in pietra naturale.

Come pulire le fughe di piastrelle e pavimenti con il percarbonato.

Pulire le Fughe di Piastrelle e Pavimenti: Rimedi Naturali

Questo rimedio per pulire le fughe è molto simile al precedente, la differenza sta nell’uso del percarbonato di sodiouno sbiancante ecologico usato come additivo per smacchiare e sbiancare la biancheria – in sostituzione del più diffuso bicarbonato di sodio.

Realizzare un composto denso mescolando una parte di percarbonato con 3 parti di acqua (se dovesse risultare troppo liquido, aggiungete altro percarbonato – ndr) e applicatelo tra gli spazi delle mattonelle.

Lasciar agire per circa 15 minuti, strofinare con una spazzola ed eliminare ogni residuo con uno straccio pulito.

Non vi resta che provare!

Potrebbe interessarti:

Come Pulire gli Scarichi Domestici con 7 Rimedi Naturali

Pulire la Vasca da Bagno con Rimedi Naturali

Se hai trovato le nostre informazioni interessanti iscriviti alla Newsletter di Vita Da Mamma oppure clicca qui per leggere l’ebook: unCome pulire la casa in un modo economico ed ecologico

 

 

Leggi anche

Seguici