Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Assegni Familiari e di Maternità 2016: Come Ottenerli

Ultime novità sugli assegni familiari erogati dai Comuni: rivalutazione per l'anno 2016 della misura delle erogazioni e dei requisiti economici necessari.

Federica Federico

di Federica Federico

31 Marzo 2016

L’INPS con circolare (la n°46 del 2 febbraio 2016) ha reso nota la rivalutazione per l’anno 2016 della misura delle erogazioni e dei requisiti economici relativi agli assegni familiari e di maternità concessi dai Comuni.

Cosa sono e a cosa servono gli assegni familiari previdenziali, quali sono quelli previsti per l’anno 2016, chi ne ha diritto e come si richiedono?

assegni familiari 2016

Gli assegni familiari previdenziali, per definizione normativa, rappresentano una misura economica prevista e disposta in favore di quelle famiglie che necessitano di un sostegno del reddito. In linea teorica (e non specifica) i nuclei familiari debbono essere composti da più persone, a seconda delle disposizioni di legge, e debbono avere un reddito complessivo inferiore al tetto minimo stabilito dalla normativa vigente e di riferimento.

Rientrano nell’alveo degli assegni familiari previdenziali 2016 sia l’assegno di maternità che l’assegno familiare.

Presupposta la collocazione dei richiedenti nel nucleo familiare e con i imiti di reddito secondo norma legislativa, il diritto a tali assegni familiari può essere  vantato dai seguenti soggetti:

  • lavoratori dipendenti e ex lavoratori dipendenti in pnsione, purché percepiscano redditi ricompresi nei limiti fissati dalla legge;
  • lavoratori iscritti alla gestione separata;
  • dipendenti agricoli;
  • lavoratori domestici.

assegni familiari 2016

Quali caratteristiche deve avere il nucleo familiare per l’ottenimento degli assegni familiari 2016?

Tale strumento di sostegno del reddito è destinato ai nuclei familiari con almeno tre figli minori e con indicatore Isee per l’anno 2016 non superiore a 8.555 euro.

Ricordate che l’indicatore Isee, ai fini della richiesta di qualsivoglia prestazione sociale agevolata, viene rilasciato dai Caaf autorizzati e detto rilascio avviene a titolo completamente gratuito.

L’importo dell’assegno familiare 2016 è pari a 141,30 euro corrisposti per 13 mensilità.

Quali caratteristiche ha l’assegno mensile di maternità del 2016 e a chi spetta?

L’assegno mensile di maternità vale per le nascite, per gli affidi pre-adottivi e per le adozioni senza affidamento, purché tali lieti eventi siano avvenuti o avvengano tra il 1 gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016.

Possono rivendicare il diritto all’ottenimento di tali assegni le madri sprovviste di trattamento previdenziale di indennità di maternità e con indicatore Isee per l’anno 2016 non superiore a 16.954 euro.

L’assegno di maternità può essere richiesto per 5 mensilità, ciascuna delle quali sarà pari a 338,00 euro al mese.

In caso di madre lavoratrice l’assegno di maternità può essere domandato solo per la corresponsione della differenza tra il trattamento percepito e i 338,00 euro previdenziali.

assegni familiari 2016

Come si richiedono gli assegni familiari 2016?

Il lavoratore dipendente deve inoltrare domanda al datore di lavoro  con modello ANF/DIP (SR16).

Il lavoratore domestico, l’operaio agricolo dipendente a tempo determinato o il lavoratore iscritto alla gestione separata devono inoltrare la per via telematica direttamente sul sito dell’INPS. per farlo occorre un cosiddetto Pin dispositivo.

Per chi non dispone di un supporto elettronico o della dovuta dimestichezza con il mezzo informatico, resta la possibilità di rivolgersi al patronato.

Quali sono i termini per la presentazione delle domande per l’ottenimento degli assegni familiari 2016?

La domanda relativa agli assegni familiari va presentata entro il 31 gennaio 2017.

La richiesta dell’assegno di maternità va inoltrata entro sei mesi dal parto, dall’affido o dall’adozione.

Leggi anche

Seguici