Seguici:

Truffa dei 2 Euro, Attenzione alle Monete di Resto

Truffa dei 2 euro: occhio alle monete che vi danno

Gioela Saga

di Gioela Saga

26 Aprile 2016

Per i consumatori si prospettano momenti difficili in cui anche il semplice resto in moneta può nascondere brutte sorprese, è stato infatti dato un allarme sulla diffusione della truffa dei 2 euro soprattutto in prossimità delle vacanze e di un maggiore afflusso turistico.

Truffa dei 2 euro nel resto

truffa dei 2 euro

Succede spesso che quando ci danno del resto in moneta non facciamo abbastanza attenzione alle monete che ci danno, diamo appena un’occhiata furtuiva per vedere se i conti tornano e mettiamo le monete nel borsellino senza prestare molta attenzione, soprattutto se sono molte e ingombranti come spesso accade.

I malintenzionati contano proprio su questa superficiale attenzione, e spesso la fretta che abbiamo tutti, per “rifilare” monete che non corrispondono al loro valore e che di fatto sono valuta straniera dal valore irrisorio.

A quanto, pare secondo le dichiarazione rilasciate dal vicepresidente di Federconsumatori Sergio Veroli all’Adnkronos, si starebbe intensificando il fenomeno della cosiddetta truffa dei 2 euro.

Vediamo in particolare

Come si diffonde la truffa dei 2 euro

Può capitare che riceviate, tra le varie monete di resto, quelle possono sembrare pezzi da 2 euro ma in realtà si tratta di valuta straniera, ovvero monete da 10 baht thailandesi spacciate per 2 euro, dal valore di poco meno di 25 centesimi di euro. I primi casi si sono verificati a Roma e a Napoli dove ci sono state parecchie segnalzioni ma si teme che si stia diffondendo a macchia d’olio un po’ ovunque, soprattutto nei posti affollati e turistici dove il fattore distrazione e fretta giocano senz’altro a favore della truffa.

Apparentemente le due monete sono molto simili come potete constatare in queste immagini

truffa dei 2 euro moneta

o in questa che mostra “l’altra faccia della moneta”

truffa dei 2 euro moneta

A cosa fare attenzione per evitare la truffa dei 2 euro

Il contorno metallico e l’interno dorato possono trarre in inganno molto facilmente e con l’arrivo degli euro di altri paesi siamo abituati a vedere di sfuggita immagini diverse da quelle impresse sulle nostre monete ma ugualmente valide. Forma, dimensioni e metalli sono ideali per essere scambiati con quelli originali e anche il peso è simile se non uguale di circa 8,5 grammi.

In realtà potrebbe avvenire con molte altre monete di altre valute straniere extraeuropee ovviamente di mimore valore o addirittura fuori corso. Insomma è buona cosa prestare sempre la massima attenzione per non venire truffati e non diffondere questa truffa.

In questo caso sono 20 dollari jamaicani corrispondenti a 15 centesimi di euro, tanto per fare un ulteriore esempio

truffa dei 2 euro in moneta

Spesso neppure i negozianti sono consapevoli di essere uno strumento ideale per rendere virale questa truffa e a volte non fanno neppure loro attenzione alla differenza e continuano a rimettere in circolo le monete. Da oggi in poi vale la pena di dare un’occhiata più attenta a cosa riceviamo come resto e buttiamo con noncuranza nel nostro portamonete.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici