Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione

Mamma rompe la gamba della figlia per 3 volte al giorno al fine di evitarle l’amputazione dell’arto. Una procedura dolorosa, una decisione presa non a cuor leggero

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

15 Giugno 2016

È stata una decisione sofferta e dolorosa che entrambi i genitori hanno preso nella piena convinzione che fosse la soluzione migliore per la loro bambina.

 

Una procedura medica molto particolare che qualcuno paragonerebbe ad una vera e propria tortura, soprattutto perché sottoposta ad una bambina di soli 3 anni, i cui risultati però hanno ripagato la famiglia dei tanti sacrifici fatti per portare avanti questo difficile progetto.

 

Rompe la gamba della figlia 3 volte al giorno per evitarle l’amputazione.

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione

Leggere di un genitore che rompe la gamba della figlia 3 volte al giorno per un periodo di 4 mesi è a dir poco agghiacciante, un’iniziativa che mette i brividi al solo pensarci, una reazione che ti fa comprendere quanto sia stato difficile per Jackie e Matt effettuare tale scelta.

 

Residenti a Kalamazoo, città statunitense situata nella contea omonima dello stato del Michigan, la 28enne Jackie e il 31enne Matt, rispettivamente madre e padre della piccola Elsie Moravek, hanno scelto di allungare la gamba della loro bambina piuttosto che optare per l’amputazione.

 

Nata con una rara malformazione conosciuta con il nome di Proximal femoral focal deficiency (PFFD), la gamba sinistra di Elsie era molto più corta di quella destra, una condizione che, secondo i medici, poteva essere risolta attraverso tre diverse opzioni: amputazione, protesi o una procedura che avrebbe consentito di allungare l’arto di circa 4 pollici, ossia poco più di 10 centimetri.

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione: Elsie è affeta da Proximal femoral focal deficiency

Dopo aver incontrato il dottor Shawn Standard, un esperto di quest’ultima procedura che opera presso il Sinai Hospital di Baltimora, città statunitense dello Stato del Maryland, i due genitori hanno capito che fosse la decisione più giusta nonostante fosse la più dolorosa.

<<Ci siamo chiesti se fossimo persone crudeli per acconsentire a sottoporre nostra figlia a tutto questo e se ne sarebbe valsa la pena – ha dichiarato Jackie – Ma sapevamo che era la decisione giusta. Volevamo che Elsie avesse la migliore vita possibile>>.

Rompe la gamba della figlia per evitarle l’amputazione: ecco cosa doveva fare Jackie ogni giorno.

 

Avendo l’anca, la gamba e la caviglia non adeguatamente formate, Elsie è stata dapprima sottoposta ad un’operazione chirurgica, durata circa sei ore, che ha permesso ai medici di ricostruirle le tre parti dell’arto.

Successivamente, grazie anche al supporto di un piede protesico, la piccola è riuscita a camminare per la prima volta a 21 mesi.

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione

Nell’agosto del 2015 Jackie e Elsie, che aveva appena 3 anni, si sono trasferite provvisoriamente a Baltimora, lasciando a casa Matt e Mila, l’altra bambina di 6 anni, per procedere con l’intervento di allungamento.

Il femore e la tibia della piccola sono state letteralmente separate chirurgicamente e dotate di un fissatore esterno che, attraverso 10 perni inseriti nella pelle, nei muscoli e nelle ossa di Elsie, avrebbero consentito all’arto di allungarsi.

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione

Ma il compito più impegnativo ed arduo spettava proprio a Jackie che rompe la gamba della figlia 3 volte al giorno per l’intero periodo del trattamento, ossia 4 i mesi. 

 

Come detto in precedenza, leggere di un genitore che rompe la gamba della figlia è assolutamente sconcertante, ma lo è stato ancor più per Jackie che ogni giorno vedeva la propria bambina soffrire e non poter far nulla per alleviare quel dolore che lei stessa le procurava.

 

Per l’esattezza, la giovane madre doveva ruotare manualmente le viti del fissatore esterno per 3 volte al giorno, in questo modo la rottura tra femore e tibia non si sarebbe sanata e avrebbe consentito alle ossa, ai muscoli e alla pelle della gamba di crescere e allungarsi progressivamente.

<<Mi sentivo molto impotente – ha dichiarato la mamma di Elsie – Sono stata molto contenta dei suoi progressi, ma era difficile vedere la sua sofferenza e il suo pianto. La cosa peggiore era pulire le ferite aperte vicino ai 10 perni che perforavano il suo osso. Era un’agonia per lei. Mi sentivo turbata>>.

Rompe la gamba della figlia per evitarle l’amputazione: tante le speranze per Elsie.

 

Fortunatamente il racconto della mamma che rompe la gamba della figlia per evitarle l’amputazione ha avuto un lieto fine: l’arto inferiore sinistro della piccola Elsie ora è abbastanza lungo da potersi allineare con l’altra sua gamba.

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione

Rompe la Gamba della Figlia per Evitarle l’Amputazione: Elsie prima (a sinistra) e dopo (a destra) il trattamento

<<Questo significa che non avrà bisogno di una protesi o di vedere la sua gamba amputata – ha dichiarato la mamma di Elsie – Potrà fare tutto quello che fanno le bambine della sua età>>.

Un successo che, sono certa, permetterà a tutta la famiglia di riuscire ad affrontare al meglio una nuova procedura di allungamento.

 

L’operazione infatti non ha eliminato il deficit di crescita dovuto alla malattia rara, ciò comporta che in futuro la piccola dovrà essere sottoposta nuovamente al doloroso trattamento una volta raggiunta la sua altezza piena.

 

Ma noi siamo certe che questa piccola guerriera ce la farà nuovamente. Forza Elsie! 

 

Fonte: Daily Mail

 

 



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici