Seguici:

Bimba Trovata Morta in Piscina: è Stata Violentata

Importante e scioccante svolta nelle indagini della bimba trovata morta in piscina nel beneventano, l’autopsia ha rilevato che la piccola è stata violentata

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

22 Giugno 2016

La piccola Maria, questo il nome della bimba trovata morta in piscina la notte tra il 19 e il 20 giugno scorso, avrebbe compiuto 10 anni il prossimo agosto.

 

Una bambina solare e meravigliosa – è così che l’ha descritta chi la conosceva – la cui prematura ed al momento inspiegabile scomparsa ha gettato nello sconforto la comunità di San Salvatore Telesino, un paese di circa 4mila abitanti situato in provincia di Benevento, Campania.

 

Bimba trovata morta in piscina: i fatti.

 Bimba Trovata Morta in Piscina: è Stata Violentata

La bimba trovata morta in piscina era molto conosciuta in paese perché faceva la chierichetta ed è proprio in chiesa che è stata vista viva per l’ultima volta.

 

Infatti, secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri che hanno ascoltato diversi testimoni, tra cui i genitori di Maria, la piccola doveva prendere parte alla processione dedicata a Sant’Anselmo, Santo Patrono, poi rimandata a causa del maltempo.

 

La 10enne si era recata in chiesa verso le 19:30 circa per poi allontanarsi poco dopo con l’intenzione di andare alle giostre, luogo che però sembra non aver mai raggiunto.

 

L’allarme viene lanciato dopo circa 30 minuti, ossia verso le ore 20:00, dal padre della bimba trovata morta in piscina, che, non vedendo rincasare la figlia, ha iniziato a cercarla.

Il corpo esanime della piccola verrà ritrovato verso la mezzanotte nella piscina di un casale di San Salvatore Telesino solitamente utilizzato per importanti ricevimenti quali matrimoni o simili, a notarlo la titolare della struttura che era uscita in giardino per effettuare una telefonata.

Bimba Trovata Morta in Piscina: è Stata Violentata

L’ipotesi della tragedia è stata scartata sin da subito in quanto la bimba trovata morta in piscina era stata privata di ogni indumento ritrovati tutti, comprese le scarpe, a bordo piscina (in un primo momento si era detto che i vestiti erano piegati e riposti in maniera ordinata, voce poi smentita dai successivi rilevamenti effettuati dai carabinieri).

 

Bimba trovata morta in piscina: è stata violentata.

 

Secondo il medico legale che ha effettuato l’esame autoptico, la bimba trovata morta in piscina, che non sapeva nuotare, è stata violentata prima ancora di morire per asfissia da annegamento.

 

Il giallo dunque si infittisce e al momento vi è anche un indagato, un ragazzo di 21 anni che conosceva Maria e la sua famiglia da circa due anni, periodo durante il quale ha frequentato spesso la loro casa.

Il giovane, dichiaratosi da subito innocente, è stato ascoltato dai carabinieri come persona informata sui fatti in quanto sembra sia stato l’ultimo a vedere la piccola ancora viva.

Bimba Trovata Morta in Piscina: è Stata Violentata

Stando ad una prima ricostruzione effettuata dal giovane operaio, la bambina si sarebbe recata da lui – il ragazzo abita a pochi metri dalla chiesa – subito dopo aver appreso che la processione fosse stata rinviata, ossia verso le ore 19:15.

Il 21enne, che si apprestava ad andare a Telese Terme per prendere la sorella, dopo le insistenze della 10enne, decise di portarla con se salvo tornare subito indietro a causa della presenza di alcuni divieti stradali e lasciare Maria nelle vicinanze della chiesa dove alcuni testimoni l’avrebbero vista scendere dall’auto.

 

Il ragazzo ora è accusato di omicidio e violenza sessuale, i carabinieri hanno provveduto ad effettuare i dovuti rilievi presso la sua abitazione al fine di poter avere un quadro completo della situazione.

 

Intanto si attendono i risultati dei test effettuati dal medico legale nel corso dell’esame necroscopico per poter stabilire l’ora in cui sarebbe avvenuta la violenza fisica.

 

Fonte: Tgcom24 Otto Pagine



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici