Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Infestazione di Zanzara Tigre: 63 Province Italiane a Rischio

Pericolo infestazione di zanzara tigre, ecco le zone d'Italia più a rischio nei prossimi giorni. La migliore arma è la prevenzione contro la proliferazione.

Federica Federico

di Federica Federico

16 Luglio 2016

63 province italiane su 110 sono a rischio infestazione di zanzara tigre, l’allerta è stato lanciato dagli esperti e interessa i giorni che vanno dal 14 al 20 luglio.

Quando una zanzara punge un essere umano la cute, a seconda della sensibilità soggettiva e in considerazione del punto in cui viene colpita, ha una reazione prevalentemente caratterizzata da gonfiore, rossore e prurito. L’intensità della reazione cutanea successiva alla puntura di zanzara è molto soggettiva, infatti varia da persona a persona.

Va detto anche che non tutti gli insetti della stessa specie sono uguali, alcune zanzare sono più aggressive di altre. Inoltre alcune settimane estive, per ragioni climatiche e tasso di umidità, consentono una maggiore proliferazione di questi insetti. Secondo il meteo zanzare della Fondazione Vape, in alcune aree del paese, questi sono giorni di allarme.

Tra il 14 e il 20 luglio 63 province italiane su 110 sono ad alto rischio infestazione di zanzara tigre.

infestazione di zanzara tigre

  • Le regioni più colpite sono l’Emilia Romagna, la Puglia, la Calabria e la Sicilia, letteralmente prese d’assalto dalla zanzara tigre. Cosenza è la sola eccezione nell’area calabrese che per il restante territorio vivrà un alto rischio infestazione di zanzare tigre.
  • Ad altissimo rischio infestazione di zanzara tigre anche Matera in Basilicata
  • L’infestazione potrebbe non risparmiare la Sardegna, a rischio Cagliari, Medio Campidano, Olbia – Tempio e Oristano, nonché le province di Ogliastra e Sassari.
  • Nella regione Lombardia le aree a più alto rischio infestazione di zanzara tigre sono Brescia, Lodi, Mantova, Milano e Pavia. A Cremona il rischio si abbassa, lì, infatti, l’indice di infestazione oscilla tra il medio e l’alto.
  • Nella regione Lazio, che tra le terre d’Italia risulta essere una delle più esposte al rischio infestazione di zanzara tigre, l’allarme più alto interessa Roma, Frosinone, Latina e Viterbo.
  • Nella regione Piemonte la massima concentrazione di zanzare si registra a Alessandria, Asti e Novara, seguite da Vercelli.
  • Nella regione Veneto il rischio infestazione di zanzare tigre si alza a Rovigo, Treviso e Venezia, mentre si abbassa leggermente a Vicenza.
  • Nella regione Toscana le zanzare tigre abiteranno i territori di Arezzo, Livorno e Siena. Non sfuggiranno al rischio infestazione nemmeno le province di Grosseto, Lucca, Pisa, Pistoia e Prato.
  • Nella regione Marche le aree più interessata dall’ infestazione di zanzara tigre sono Ancona, Macerata, Pesaro e Urbino. In Abruzzo le zanzare voleranno nei cieli di Chieti, Pescara e Teramo.
  • Nella regione Campania l’allarme infestazione di zanzara tigre è diffuso in tutte le province ad eccezione di Avellino.

Come si possono arginare fenomeni di proliferazione e\o infestazione di zanzara tigre?

La migliore arma contro le zanzare sta nell’eliminazione dei cosiddetti fattori di proliferazione dell’insetto, quindi svuotare i sottovasi delle piante e evitare i ristagni di acqua.

infestazione di zanzara tigre

Per evitare le punture è utile tenere sul balcone piante aromatiche come rosmarino o Catambra che aiutano ad allontanare le zanzare.

I bambini possono essere protetti con creme, spray, braccialetti e cerotti alla citronella.

infestazione di zanzara tigre

Durante le passeggiate in carrozzino o passeggino e durante il riposo notturno i piccoli possono essere tutelati con l’ausilio di apposite micro-reti (acquistate le coperture certificate idonee ai diversi strumenti, carrozzina, passeggino e culla, evitando il fai da te).

Leggi anche

Seguici