Seguici:

Wc: Posizione Corretta per Evitare Costipazione e Emorroidi

Abbiamo sempre fatto la cacca in posizione scorretta? Sedersi male sul Wc favorisce dolore addominale e stipsi, emorroidi e infezioni del tratto urinario.

Federica Federico

di Federica Federico

16 Settembre 2016

I gabinetti moderni sono stanze attrezzate in modo confortevole per garantire la piena igiene e il più assoluto relax nel rispetto della privacy. In nome dell’igiene collettiva e personale, il Wc in ceramica con scarico a getto d’acqua è diventato indispensabile.

Il Wc è lo strumento più comune e diffuso per consentire a chiunque e in ogni dove di evacuare le proprie scorie biologiche.

Tuttavia il water avrebbe un limite funzionale inaspettato e non debitamente considerato sino ad ora: la seduta sul Wc, infatti, non garantirebbe al corpo umano una posizione naturale per evacuare le feci. La posizione più rispettosa della fisiologia umana sarebbe quella comunemente assunta nel cosiddetto bagno alla Turca. Una postura che nel gergo atletico (ovvero in palestra) viene definita squat.

Abbiamo sempre fatto la cacca in posizione scorretta? Sedersi male sul Wc favorisce dolore addominale e stipsi, emorroidi e infezioni del tratto urinario.

Perché sarebbe “sbagliato”, se non addirittura dannoso, sedersi sul Wc nel modo in cui fan tutti?

Sin da quando si affronta l’educazione al water del bambino (ovvero il difficile passaggio pannolino – Wc) si parla del cosiddetto “controllo degli sfinteri”.

Il riferimento medico è, appunto, agli sfinteri (plurale) e non dello sfintere (singolare), è questa una differenza da non sottovalutare. Vediamo qui il motivo per cui detta distinzione è fondamentale rispetto alla posizione assunta durante l’evacuazione delle scorie umane sul Wc:

il corpo umano è provvisto di due sfinteri (e non di uno), uno è esterno e uno è interno.

Lo sfintere esterno è quello direttamente percepito dall’uomo, il più conosciuto perché su di esso ciascuno di noi esercita la spinta muscolare controllata per evacuare le feci. Lo sfintere interno, invece, pur avendo la stessa fisiologia di quello esterno, è un muscolo involontario. Quando la posizione risulta scorretta, è possibile che lo sfintere interno non si apra (del tutto o parzialmente) interrompendo o limitando il defluire delle scorie organiche.

posizione corretta wc

Ebbene la seduta all’occidentale crea fisiologicamente uno strozzamento nei muscoli del retto, mentre la posizione squat distende la muscolatura rettale favorendo la liberazione fisiologica e completa dell’intestino.

La postura sul Wc influenza pure il flusso urinario, anche per una completa liberazione della vescica si dovrebbe assumere una posizione squat. Laddove una imparziale pulizia della vescica favorisce sempre infezioni urinarie (come la cistite).

La cistite può colpire anche i bambini, ecco cosa una mamma deve sapere.

L’importanza dell’acquisizione di una diversa postura sul Wc è stata ribadita da una giovane biologa, la dott.ssa Giulia Enders. Nel suo testo intitolato “l’Intestino Felice” viene chiarito come l’evacuazione e la salute del tratto gastrointestinale dipendano dalla posizione assunta su water.

Abbiamo sempre fatto la cacca in posizione scorretta? Sedersi male sul Wc favorisce dolore addominale e stipsi, emorroidi e infezioni del tratto urinario.

Il wc, per struttura e altezza, rende proibitiva una posizione squat.

Non assumete detta posizione arrampicandovi sul wc! Le immagini che incontrate in rete sono meramente dimostrative e l’arrampicata sul water può essere pericolosa perché la tazza del gabinetto non è studiata per reggere l’intero peso del corpo.

E’ possibile “rannicchiare le gambe”, ottenendo un effetto squat sullo sfintere interno, anche sedendosi sul wc tradizionale: per farlo basta sollevare le gambe appoggiandole su uno sgabello, su un supporto, su una scaletta a due gradini (per esempio quelle che forniamo ai bambini per raggiungere autonomamente la postazione di lavaggio).

posizione wc squat

Modificando la posizione assunta sul Wc, anche con l’ausilio di un supporto (come appena descritto), migliorerà lo svuotamento intestinale, si ridurrà il senso di costipazione, eventuali problemi di stipsi saranno sormontati e, per chi ne soffre, ne beneficeranno persino le emorroidi.

 

Le emorroidi sono figlie dello sforzo che viene compiuto sul Wc, non di rado sono conseguenza di stipsi e costipazione intestinale. Fisiologicamente non sono altro che vene varicose anali infiammate. La posizione squat aiuterà il rilassamento del retto e concorrerà a disinfiammare le emorroidi.

Una corretta posizione sul Wc abbasserebbe persino il rischio di malattie del colon e infezioni urinarie, ciò in relazione al fatto che permetterebbe il competo svuotamento dell’intestino e della vescica.

Una posizione correttamente mantenuta sul Wc di casa aiuta persino le donne incinta a prepararsi al parto perché concorre ad esercitare debitamente il pavimento pelvico, oltre che a svuotare vescica e intestino durante i 9 mesi.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici